Svolta in arrivo per il Canone Rai: Il canone Rai uscirà dalla bolletta elettrica. Si tratta di una decisione che rientra nell’ambito degli impegni presi dal Governo italiano con l’Unione Europea nel Pnrr, dove è stata messa nero su bianco la cancellazione dell’obbligo per i venditori di elettricità di “raccogliere tramite le bollette somme che non sono direttamente correlate con l’energia”.

La riforma voluta dell’allora presidente del Consiglio Matteo Renzi sta, infatti, per essere cancellata dall’attuale premier Mario Draghi.

Alla base della decisione ci sarebbe, soprattutto, l’input arrivato dall’Unione Europea, che chiede. per motivi di trasparenza e rispetto della concorrenza, di eliminare gli “oneri impropri” dai costi dell’energia.

Il presidente del Consiglio Mario Draghi avrebbe così accettato di cancellare il canone Rai dalla bolletta elettrica, prendendo formalmente l’impegno con Bruxelles.

Si tratta di un esborso per le famiglie pari a 9 euro al mese per 10 mesi, per un totale di 90 euro all’anno.

Tale procedura era stata introdotta con una riforma decisa dal governo Renzi a fine 2015. allo scopo di contrastare l’evasione sull’imposta per la tv pubblica.