I contagi hanno ripreso a salire. Per ora non si tratta di un’impennata verticale, ma il trend è abbastanza chiaro e ci si interroga nuovamente su quanto durerà il Covid-19. A fornire una risposta a questo interrogativo è stata Ilaria Capua, direttrice dell’One Health Center of Excellence dell’Università della Florida, in un articolo da lei firmato sul ‘Corriere della Sera’.

La previsione di Ilaria Capua sull’evoluzione del Covid

A proposito dell’evoluzione del Covid, la virologa Ilaria Capua ha spiegato: “Il Sars Cov-2 è un virus all’inizio della sua corsa verso l’endemizzazione, è all’inizio di un macrociclo che durerà anni e anni, di sicuro decenni; ma io credo addirittura secoli“.

L’esperta ha aggiunto: “Mettiamoci l’anima in pace, perché l’inizio del macrociclo evolutivo di questo virus è agli albori. Abbiamo oltre 50 specie di animali che si sono infettate e in alcune specie il virus si è endemizzato”.

Cosa bisogna attendersi in inverno secondo Ilaria Capua

Nel suo intervento al ‘Corriere della Sera’, Ilaria Capua ha parlato poi di quello che bisogna attendersi in inverno: “Ci si deve aspettare che, come ogni coronavirus che si rispetti, emergeranno nuove varianti o sierotipi (un grado in più di distanza) anche attraverso il meccanismo della ricombinazione, che è tipico di questa famiglia virale”.

Secondo la virologa, in inverno “potrebbero apparire dei ceppi virali arlecchino con proprietà a noi sconosciute”.

Come sarà il “new normal” secondo Ilaria Capua

La direttrice dell’One Health Center of Excellence dell’Università della Florida ha descritto così la vita quotidiana alle prese col Covid-19 che ci attende: “Il ‘new normal’ non sarà come prima della pandemia;. Dovremo aggiustare le nostre vite alla presenza di questo nemico diventato subdolo. Il nemico che non solo rischia di farti del male, ma anche di tenerti bloccato a casa, di far saltare i momenti conviviali che abbiamo tanto atteso”.