l dado vegetale è un ingrediente molto usato in cucina per la preparazione di risotti, zuppe, vellutate, brodi o altri prelibati piatti. In commercio si trova facilmente in tutti i negozi e supermercati e si tratta di un quadratino avvolto da carta argentata, molto comodo per insaporire le proprie ricette quando di ha poco tempo per cucinare. È interessante però conoscere anche quali sono gli ingredienti che lo compongono e se può essere dannoso per la salute.

Cosa c’è nel dado da cucina che compriamo al supermercato?

Dopo aver visto la pianta medicinale che fa bene alla pressione, scopriamo cosa contiene il dado vegetale che si compra al supermercato. L’etichetta di una delle principali aziende della grande distribuzione, inserisce questi ingredienti per il dado vegetale: sale iodato, grasso vegetale, esaltatore di sapidità (glutammato monosodico, guanilato disodico, inosinato disodico), estratto per brodo, verdure, aromi, zucchero, spezie e semi di sedano. Non contiene conservanti né coloranti. La versione del grande marchio contiene quindi additivi come il glutammato.

Il dado vegetale fa davvero male?

La causa del dibattito sugli effetti sulla salute del dado vegetale è proprio il glutammato monosodico. Nonostante l’European Food Information Council ritenga sia del tutto innocuo, alcuni pensano che, essendo un insaporitore, possa spingere i consumatori a mangiare sempre più cibi ricchi di sale. Il glutammato di sodio è infatti un sale, che è contenuto naturalmente in diversi alimenti, come la salsa di soia e i pomodori. Può far alzare la pressione arteriosa e gli esperti consigliano quindi di non eccedere nel consumo di dado vegetale e di controllare sempre bene le etichette.

Dado vegetale da cucina: a cosa fare attenzione

Gli ingredienti a cui fare attenzione quando si compra il dado vegetale sono quindi il glutammato, l’olio di palma, coloranti o aromi. I dadi vegetali convenzionali, solitamente, sono troppo ricchi di sale, si va dal 50% al 70% e, seppur in maniera inferiore, anche quelli biologici eccedono nel contenuto di sale. Il consiglio degli esperti è quindi quello di preparare un buon dado vegetale fatto in casa oppure di evitarlo e usare verdure fresche nelle proprie ricette.