Il guscio delle uova di gallina, può presentare sfumature e caratteristiche piuttosto diverse. Molteplici fattori influenzano lo spessore del guscio d’uovo.

Il guscio funge da barriera ai batteri (che possono causare malattie se ingeriti) pur mantenendo un esterno sufficientemente poroso da consentire il passaggio dei nutrienti.

La bontà del guscio d’uovo può dipendere dall’età della gallina, ma anche da fattori genetici, nutrizionali e ambientali. L’età conta quando si tratta dello spessore del guscio, poiché le galline più giovani generalmente producono uova con gusci più forti e quelle più anziane depongono uova con gusci più deboli.

In ogni caso una corretta alimentazione è fondamentale per aiutare una gallina a fare uova buone. In particolare, le galline devono mantenere livelli elevati di calcio durante il periodo di deposizione.

Le uova fresche di fattoria dei produttori più piccoli provengono spesso da galline che seguono una dieta nutriente e tendono a deporre uova con gusci più spessi.

Se il guscio di un uovo è molto sottile le cause possono essere diverse, come riporta Vitaincampagna.it: uno scarso benessere d’allevamento o la presenza di malattie.

Se le galline non hanno la possibilità di fare il cosiddetto “bagno di sole”, il loro benessere è in parte compromesso, e tra le conseguenze c’è proprio la produzione di uova con il guscio sottile e di minor qualità nutrizionale.

Così come la presenza di malattie, anche in forma latente, può causare possibili alterazioni dell’apparato riproduttivo e la conseguente produzione di uova con il guscio sottile.