Un gel sintetico a base di muco bovino in grado di ridurre in vitro del 70% la virulenza del virus Hiv-1 e dell’80% quella dell’Hsv-2. È quanto sviluppato da una ricerca del Kth Royal Institute of Technology di Stoccolma, condotta in collaborazione con Sonia Visentin e Cosmin Stefan Butnarasu del dipartimento di Biotecnologie Molecolari e Scienze per la Salute dell’università di Torino e i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista ‘Advanced Science’.

Il gel sviluppato – ha dichiarato Hongji Yan, ricercatore del Kth e leader del progetto– replica la funzione di autorigenerazione, proprietà fondamentale del materiale che consente la lubrificazione e la profilassi del muco contro le infezioni. La ragione per cui il gel sintetico è così efficace nel ridurre la virulenza di Hiv e Hsv, senza il rischio di effetti collaterali o sviluppo di resistenza come con altri composti antivirali, deriva dalla naturale complessità delle mucine.

“Tali proprietà – ha spiegato Hongji Yan– sarebbero difficili da ottenere con un tipo di polimero diverso dalle mucine. Inoltre, le mucine utilizzate per sintetizzare il gel riducono anche l’attivazione delle cellule immunitarie, le quali, quando attivate, facilitano la replicazione e la diffusione dell’Hiv”.

L’esperimento è stato condotto esponendo ai virus responsabili di herpes e AIDS delle cellule umane sane, registrando questi dati importanti nelle cellule trattate con il lubrificante. Le cellule esposte ai virus senza far ricorso ad esso, invece, sono state infettate al 100%.