Il Radicchio è un ottimo rimedio anti-invecchiamento: è ricco di antiossidanti che frenano i processi di invecchiamento cellulare antinfiammatorio ed è indicato a chi ha problemi cutanei, artrite e reumatismi. Ha un contenuto calorico basso (per il 92-94% è composto di acqua) ed è ricco di vitamina A, B1 e B2.

Il radicchio è un ortaggio con buone proprietà benefiche per la salute del nostro organismo: ha innanzitutto proprietà depurative e, grazie all’alto contenuto di acqua, la presenza di fibre e principi amari, favorisce la digestione ed il buon funzionamento dell’intestino; per il suo basso apporto calorico il radicchio è un alimento molto indicato anche per le diete ed i regimi alimentari controllati.

Il calcio ed il ferro presenti nel radicchio rosso sono in grado di favorire il metabolismo delle ossa rendendole più forti; gli antociani presenti nel radicchio rosso hanno proprietà preventive nei confronti delle malattie cardiovascolari, mentre, il triptofano, apporta benefici al sistema nervoso contrastando i disturbi legati all’insonnia.

Disponibile sul mercato tutto l’anno, il radicchio, adatto anche nelle diete dimagranti, ha proprietà depurative. Grazie al contenuto di acqua, fibre e principi amari, favorisce la digestione e il buon funzionamento dell’intestino. Considerato altresì blando diuretico e tonico naturale, è caratterizzato da alti livelli di vitamina C, antociani, betacarotene e ferro; per questo è adatto in caso di anemie sideropeniche.

Per la presenza di calcio, poi, è in grado di favorire il metabolismo delle ossa, fortificandole.

Non è tutto: secondo studi recenti svolti all’Università di Urbino il radicchio rosso contiene molte più sostanze antiossidanti di mirtilli e uva passa; contribuisce quindi a rallentare l’invecchiamento cellulare e a prevenire l’insorgere di alcuni tipi di tumore, soprattutto a livello intestinale.

I suoi antociani, poi, hanno proprietà preventive nei confronti delle malattie cardiovascolari, mentre il triptofano contenuto apporta benefici al sistema nervoso contrastando i disturbi legati all’insonnia.