Secondo la viriloga Ilaria Capua, potrebbe esserci un rischio concreto di una seconda ondata di coronavirus il prossimo autunno.

“Potrebbe svilupparsi, specialmente se la cosiddetta immunità di gregge non è in grado di arginare la diffusione del virus. Sostanzialmente, stiamo cercando di arrivare a far circolare il virus sotto traccia, come era all’inizio. Possiamo cercare di rallentare il contagio osservando le misure e controllare l’immunità di gregge”.

“Spero si arriverà a un equilibrio in cui l’immunità di gregge rallenterà ulteriormente la circolazione. Per l’autunno, in particolare in alcuni parti d’Italia e del mondo in cui il virus non ha circolato molto, credo ci possano essere recrudescenze, anche importanti. Per questo è importante avere un quadro della sieropositività della popolazione italiana”, ha aggiunto la Capua.