Ipertensione in estate: ecco come abbassarla

La pressione sanguigna può variare nell’arco della giornata perché viene influenzata dallo stress, dalle emozioni, e anche dall’attività fisica che svolgiamo. Generalmente i valori ideali, da linee guida, sono 120/80 mmHg (120 pressione sistolica o massima e 80 quella diastolica o minima). Tuttavia, variando da soggetto a soggetto e anche in funzione dell’età, secondo la buona pratica clinica, possono risultare nella norma valori pressori di 140/90 mmHg. Nelle persone che soffrono di ipertensione questi valori sono superiori.

Nei mesi estivi, con il caldo è facile che questi valori si abbassino perché il calore fa dilatare le arterie e i vasi sanguigni e fa scendere la pressione ed anche per l’eccessiva sudorazione che fa perdere al corpo acqua e sali minerali.

L’abbassamento della pressione può provocare fastidiose sensazioni di spossatezza, vista annebbiata, affaticamento, vertigini e anche collassi. Se questi sintomi persistono per lungo tempo, è necessario consultare il medico, se sono passeggeri, sarà necessario mettere in atto alcuni piccoli accorgimenti:

  • tenere monitorata spesso la pressione
  • bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno per compensare la perdita di liquidi dovuti all’intensa sudorazione. Possiamo anche sostituire l’acqua con un infuso di tè leggero arricchito di pezzi di frutta e verdure per fare il pieno di vitamine e sali minerali. Gli sportivi possono far uso di bevande energetiche ricche di potassio e sali
  • mangiare molta frutta e verdura come banane, cetrioli, pomodori, anguria e meloni ricchi in potassio, latticini e frutta secca che contengono, oltre all’acqua, potassio, calcio e magnesio
  • evitare gli alcolici di qualsiasi genere perché favoriscono la vasodilatazione
  • preferire il pesce alla carne
  • non esporsi al sole nelle ore più calde (tra le 11 e le 17), usare sempre un cappellino e, al mare, l’ombrellone, in queste ore sarebbe meglio evitare anche l’attività fisica
  • vestire leggero, con fibre naturali come il cotone
  • bagnarsi frequentemente viso, polsi, caviglie, collo, mani, piedi
  • non alzarsi bruscamente dal letto ma mettersi seduti prima di assumere la posizione eretta
  • possibilmente dormire con le gambe leggermente sollevate da un cuscino, il caldo rallenta la circolazione, contribuisce al ristagno dei liquidi negli arti inferiori e provoca abbassamenti di pressione
  • non abusare dell’aria condizionata per evitare sbalzi di temperatura, quella ideale è 26 gradi
  • sotto il controllo del proprio Cardiologo e con il suo parere può essere ridotta cautamente la terapia in atto.

Cosa mangiare per abbassare la pressione

Esistono degli alimenti che riescono a svolere una funzione regolatrice sulla nostra pressione sanguigna aiutandoci a riportarla alla normalità. L’alimentazione è fondamentale per il benessere e va quindi tenuta particolarmente sotto controllo in caso di pressione sanguigna alta. Ridurre la quantità di sale è il primo passo e il primo consiglio di ogni medico di fronte a un paziente iperteso.

7 cibi ideali se hai la pressione alta

Questi sette alimenti oltre a essere deliziosi influiscono in maniera determinante sui valori della pressione e ti aiutano ad abbassarla. Inseriscili nei tuoi menu giornalieri e settimanali: scopriamoli insieme. Aglio e peperoncino: due potenti alleati della pressione normale, l’aglio favorisce la diuresi e il peperoncino è un potente vasodilatatore, utilizzali per insaporire i tuoi piatti. Molto meglio ridurre il sale e puntare su aglio e peperoncino!

Ortaggi: come la frutta sono ricchi di sali minerali, gli ortaggi vanno mangiati ogni giorno per aiutarti ad abbassare la pressione. E poi gli ortaggi contengono potassio, un minerale di cui il tuo organismo ha molto bisogno! Lo stesso vale per le banane una frutta molto indicata per una dieta in caso di ipertensione. Un altro alimento prezioso è il pesce, in particolare il pesce azzurro per il suo contenuto di omega 3 agisce non solo sul colesterolo ma anche sulla pressione sanguigna.

Inserisci nella tua dieta anche i legumi, che ti aiutano a regolare i valori della tua pressione e permettono ai reni di non sovraccaricarsi per gli alti valori e le noci che come anche la restante varietà di frutta secca ha proprietà antiossidanti e ti fornisce importanti acidi grassi non saturi. Una piccola porzione di noci al giorno ti fornisce importanti grassi buoni!

Infine, un alimento particolarmente indicato è la barbabietola rossa che è ricchissima di nitrati che attraverso la masticazione vengono utilizzati dal nostri orgasmo per abbassare la pressione arteriosa. Il consumo di barbabietola rossa è consigliatissimo per regolare i valori troppo elevati.