La foto della ristoratrice disperata diventa virale: La sua storia

66

Le immagini esprimono, molto spesso, ciò che a parole risulta difficile da comunicare. È il caso delle tante foto simbolo che nel corso di quest’anno di pandemia hanno raccontato la disperazione, le difficoltà, la fatica degli italiani nell’affrontare l’emergenza Covid-19, ed è ancora una volta una foto ad esprimere i disagi provati dai ristoratori, una delle categorie più colpite dalle misure restrittive.

La foto della ristoratrice disperata diventa virale

L’immagine, pubblicata sul profilo Twitter Francesco e Filomena, è diventata virale nel giro di pochi giorni. La foto ritrae una donna seduta a terra, con il capo appoggiato alle braccia, a corredo della scritta: “Sono senza lacrime… Senza forze, senza più dignità e c’è chi parla, parla, parla…”.

La foto è stata ritwittata anche da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, l’unico partito all’opposizione: “La disperazione di questa ristoratrice è l’emblema di tutte le attività che da un anno sono abbandonate dallo Stato. A Pasqua, come a Natale, il settore della ristorazione resta in ginocchio e provo sdegno perché qualcosa in più si poteva e doveva fare. Tutto ciò è intollerabile”, ha commentato.

La storia della giovane ristoratrice

La ristoratrice 22enne immortalata, titolare di un bistrot a Ostia, ha raccontato a RomaToday: “Io ho fatto la scuola alberghiera, una scuola professionale, e grazie a loro sono riuscita ad andare avanti molto nel lavoro. Sono stata l’unica a essere mandata al secondo anno in Trentino per uno stage, ed è partito il percorso che mi ha portato sino a qui. Nel 2019 mi è venuta la brillante di idea di mettermi in proprio. Mi sentivo sicura di me, e grazie al supporto dei miei genitori ce l’ho fatta, ho trovato il mio locale: è stata una grande botta, soprattutto per una ragazza giovane. Abbiamo aperto a maggio 2019 e ci hanno chiuso a marzo”.

La mamma della giovane, a RomaToday, ha spiegato che la foto è stata scattata in “un momento di sconforto per una ragazza che nel suo sogno ha investito tutto: soldi, passione, dedizione, impegno. Stava iniziando a farsi conoscere, ad avere riscontri molto positivi, poi la mazzata. E come lei molti altri giovani e meno giovani”.

E se il palco dell’Ariston è servito a mettere sotto i riflettori le difficoltà e i problemi dei lavoratori dello spettacolo, a questa foto è spettato il doloroso compito di denunciare gli affanni dei ristoratori.