La perdita dell’olfatto potrebbe essere dovuta non solo al Covid: ecco cosa ha scoperto una ricerca condotta dalla tedesca Dresden University of Technology.

Olfatto, covid e depressione

L’ateneo ha messo in luce un possibile legame tra disturbi dell’olfatto e depressione. Come ha affermato il capo della ricerca Agnieszka Sabiniewicz, i soggetti che soffrono di disfunzioni olfattive lamentano spesso un deterioramento del proprio umore.

Per giungere all’originale conclusione, gli scienziati di Dresda hanno condotto uno studio “al contrario”, per verificare se i miglioramenti dell’olfatto possano coincidere con la diminuzione dei sintomi da depressione.

Sofferenza emotiva

L’esperimento ha coinvolto 171 partecipanti e, risultati alla mano, ha evidenziato come miglioramenti nella depressione siano legati ad evoluzioni positive nella funzione olfattiva. Senza dubbio si tratta di una scoperta unica nel suo genere, sebbene non possa considerarsi definitiva.

Occorre tenere presente che chi chiede consulenza clinica per un’alterazione dell’olfatto di solito vive anche una sofferenza emotiva. Di fatto, la ricerca sarà apripista per studi ulteriori.