La lingua può andare incontro a variazioni di colore e superficie. I cambiamenti possono essere focali o coinvolgere la maggior parte della lingua.

La nostra lingua è un organo molto più importante di quel che possiamo credere, la cui funzione va molto oltre il semplice aspetto del sapore e dell’ingestione del cibo. Si tratta di una parte del corpo fatta di muscolo, nervi e muscosa, rivestita di papille e villi. Complessa e importante perché, con la sua forma e colore, è un indicatore importante dello stato della salute dell’organismo, ancor oggi utilizzata dai medici nella fase dell’anamnesi, per comprendere se ci sono dei disturbi in atto.

Cambiamenti di colore della lingua, ecco colore per colore, di cosa potreste soffrire.

Bianco

Se la lingua è rivestita da uno strato bianco spesso (condizione definita leucoplachia) potrebbe essere colpa del fumo di sigaretta o di un’irritazione orale. Non confondete questa situazione col mughetto (infezione causata dal fungo Candida Albicans spesso associata a diabete o a sistema immunitario debole).

Rosso

Se la lingua appare rossa e costellata da piccole zone lisce niente paura, è piuttosto comune. Ad essere rossa è solo la punta? In questo caso potrebbe trattarsi di stress. Il rossore però può essere anche segno di scarlattina, sindrome di Kawasaki (ovvero vasculite delle arterie di medio calibro e più in particolare delle arterie coronariche) o glossite (un’infiammazione che causa alterazione della percezione del gusto, bruciore e desquamazione).

Viola

Si tratta di una situazione di vera emergenza, per la quale bisogna intervenire prontamente: una lingua blu/violacea può indicare un problema cardiaco in atto.

Nero

La lingua può diventare nera per il fumo abituale o per un accumulo di batteri. In questo caso si rende fondamentale un’attenta e accurata igiene orale, non solo casalinga ma anche recandosi dal dentista due volte all’anno.

Giallo

Lingua gialla? Tenete sotto controllo stomaco e fegato.

Marrone

Lingua permanentemente marrone? Se non siete assidui consumatori di caffè, controllate i polmoni.

Lingua pallida

Last but not least, in caso di lingua liscia e pallida potreste soffrire di una malattia autoimmune o essere carenti di vitamina B12 e vitamina A; in quest’ultimo caso portate in tavola patate dolci, carote, zucca, melone, cavoli, spinaci, pesce, fegato e manzo.

Superficie

Quando alla superficie, avere dei puntini bianchi sulla lingua può significare che c’è una forma di mughetto, mentre una lingua gonfia e arrossata è causata di solito da infiammazioni o virus. Se ci sono crateri e solchi dolorosi, potrebbe essere l’indicazione di afte su lingua e pareti del cavo orale.