l latte caldo con il miele è una bevanda semplice che può alleviare il mal di stomaco e la tosse, aiutare ad addormentarsi più facilmente e ha anche altri benefici.

Il latte è un alimento destinato ai cuccioli di mammifero e quindi contiene sostanze nutritive che possono giovare alla digestione umana. Sebbene il latte vaccino sia il tipo di latte più consumato, ad esso si sono aggiunti anche il latte di pecora e di capra.

Il latte vaccino è una fonte di proteine, grassi e zuccheri (lattosio), oltre che di vitamine e minerali come calcio, fosforo e potassio. Contiene anche vitamina D e B12.

Il latte fornisce poi peptidi bioattivi e acidi grassi benefici, tra cui l’acido linoleico coniugato o CLA. Il miele, invece, contiene principalmente zuccheri ma anche piccole proprietà di nutrienti antiossidanti chiamati polifenoli. Se applicati a livello topico, questi composti possono svolgere un’azione emolliente, cicatrizzante e antinfiammatoria.

Latte e il miele tutte le proprietà:

  • antiossidanti
  • antinfiammatorie
  • immunomodulanti
  • antipertensive
  • antitrombotiche
  • emollienti
  • cicatrizzanti

Benefici del latte e miele

Il consumo di latte caldo con miele ha diversi benefici per la salute. Innanzitutto, è una bevanda che favorisce il rilassamento e l’induzione del sonno.

Non a caso, ai bambini viene somministrato latte caldo con miele quando hanno problemi a dormire, e una tazza di questa miscela è davvero calmante.

I benefici del latte e miele

Bere latte caldo con miele può abbassare la pressione sanguigna e diminuire il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari come l’arteriosclerosi, l’infarto e l’ictus.

I benefici del latte e del miele per la salute del cuore sono dati anche dalla capacità di questa bevanda di migliorare il profilo lipidico del sangue, ovvero la quantità di colesterolo cattivo e di trigliceridi presenti nel sangue di una persona.

Il latte caldo con miele può contribuire a ridurre i sintomi del diabete agendo sull’insulina e sulla glicemia. Questo può prevenire l’insorgenza del diabete nelle persone a rischio.

Come è noto, il latte è un’ottima fonte di calcio, un minerale che svolge un ruolo molto importante per la salute delle ossa e dei denti. Contiene anche potassio e magnesio, altri due minerali che sono stati collegati a ossa più forti.

Bere latte riduce la perdita di densità ossea che si verifica con l’invecchiamento, proteggendo dall’osteoporosi e dalle fratture.

Poiché il miele ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, potrebbe potenziare questi benefici.

Le proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e immunomodulanti del latte e del miele agiscono insieme per trattare alcuni sintomi influenzali, come tosse e mal di gola.

Grazie alle sue proprietà emollienti, lenitive e cicatrizzanti, l’azione benefica del latte caldo e del miele sulla funzione gastrointestinale può essere utile anche per trattare alcuni disturbi digestivi.

Controindicazioni e falsi miti

Poiché il latte e il miele hanno proprietà diverse, questa bevanda non è adatta a tutti: ad esempio, può essere dannosa per chi soffre di intolleranza al lattosio o di allergia alle proteine del latte.

Chi è intollerante al lattosio può manifestare diarrea e gonfiore addominale, mentre chi ha una reazione allergica vomita o soffre di orticaria.

Tuttavia, non tutte le persone dovrebbero evitare di consumare il latte perché inadatto al consumo umano o degli adulti: chi non ha un deficit dell’enzima lattasi e non è allergico alle proteine del latte non sperimenta effetti collaterali legati al consumo della bevanda.

Per chi soffre o ha sofferto di acne, rosacea ed eczema, il consumo di prodotti lattiero-caseari può causare un peggioramento dei sintomi.

Non è vero che il latte e i latticini sono sconsigliati in caso di raffreddore: alcune persone avvertono un aumento del muco o del catarro, ma questo potrebbe essere dovuto alla presenza di grassi nella loro dieta.

È opinione comune che il latte e il miele facciano ingrassare. Tuttavia, l’aumento di peso richiede un eccesso di calorie rispetto a quelle di cui il corpo ha bisogno per funzionare correttamente, e non solo da una particolare fonte di cibo.

Non esistono alimenti che fanno ingrassare o dimagrire: l’aumento di peso si verifica quando si mangia più del necessario e non si bruciano le calorie in più con l’esercizio fisico.

Il miele non deve essere consumato da neonati e bambini piccoli, perché contiene batteri che possono causare il botulismo, un’intossicazione alimentare grave e potenzialmente letale.

Va inoltre ricordato che il riscaldamento del miele ad alte temperature crea l’idrossimetilfurfurale, un composto che può essere benefico o dannoso per la salute a seconda del dosaggio.

Pur essendo una sostanza velenosa, il miele possiede anche proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antiallergiche. Non deve essere riscaldato ad alte temperature o aggiunto al latte caldo dopo averlo tolto dal fuoco, altrimenti i suoi effetti benefici saranno neutralizzati.