L’osteoporosi provoca ossa deboli e fragili, soggette a fratture. Nel nostro Paese, l’8,1% della popolazione soffre di osteoporosi, una condizione che provoca l’indebolimento delle ossa e che può essere dolorosa se non trattata.

Le buone abitudini sono una parte fondamentale della lotta contro l’osteoporosi. Aiutano a mantenere e rafforzare le ossa, anche quando l’età avanza inevitabilmente.

L’osteoporosi è una condizione che affligge molte persone anziane, ma può essere trattata o addirittura prevenuta.

Ecco alcuni modi per ridurre gli effetti di questa fastidiosa condizione.

L’esercizio fisico è fondamentale

Anche se può sembrare ovvio, il movimento e l’esercizio fisico sono essenziali per prevenire l’osteoporosi; purtroppo vengono spesso trascurati.

Uno dei vantaggi dell’esercizio fisico regolare è che mantiene le ossa forti e sane e riduce il rischio di fratture.

L’esercizio fisico è osteogenico, il che significa che può aiutare a costruire la massa ossea, il che è importante a qualsiasi età.

Assumi calcio e vitamina D

Per prevenire o rallentare la perdita di massa ossea, è necessario che le persone di tutte le età assumano calcio e vitamina D. Questi nutrienti sono essenziali per costruire ossa forti dall’infanzia alla vecchiaia.

Senza una quantità sufficiente di calcio e vitamina D, la lotta all’osteoporosi è una battaglia persa in partenza. Questi nutrienti rafforzano le ossa se combinati nella dieta.

Il calcio e la vitamina D sono essenziali per l’assorbimento e l’utilizzo del calcio da parte dell’organismo. Senza entrambi, le ossa non potrebbero mantenersi sane con l’avanzare dell’età.

Un modo per assicurarsi un apporto sufficiente di vitamina D è semplicemente quello di esporsi al sole per 30 minuti al giorno e, se necessario, assumere integratori.

Esistono molti tipi diversi di integratori sul mercato, ma dovremmo affidarci ai nostri medici, che meglio di chiunque altro sanno cosa è meglio per noi, per consigliare quello che funziona meglio con i processi naturali del nostro corpo.

Smetti di fumare

Molti di noi conoscono i pericoli del consumo di nicotina. Ictus, malattie cardiache, ipertensione e ingiallimento della pelle sono solo alcuni degli effetti negativi che il fumo attivo e passivo può portare al nostro organismo.

Ma sapevate che il fumo di sigaretta può causare l’insorgenza dell’osteoporosi? Il fumo aumenta il rischio di sviluppare questa malattia che assottiglia le ossa, soprattutto nelle donne.

In recenti studi clinici, i ricercatori hanno scoperto che le donne che hanno iniziato a fumare durante l’adolescenza hanno maggiori probabilità di manifestare l’osteoporosi prima della menopausa e con maggiore gravità.

Il fumo riduce la densità ossea delle ragazze adolescenti in misura maggiore rispetto alle ragazze non fumatrici.

Ciò suggerisce che le persone dovrebbero prestare attenzione al rischio di lesioni e fratture per tutta la vita, non solo in età avanzata.

Un pompelmo al giorno toglie l’osteoporosi di torno

Quando ci imbattiamo in film o programmi televisivi stranieri, vediamo che sulle loro tavole per la colazione si mangia spesso il pompelmo.

Un pompelmo al giorno allontana l’osteoporosi. Infatti, i pompelmi non solo favoriscono il corretto funzionamento del sistema immunitario, ma riducono anche i livelli di colesterolo e depurano il fegato, oltre ad aumentare l’assorbimento del calcio da parte delle ossa!

Grazie al licopene contenuto nel pompelmo, migliora la salute generale delle ossa. Provate a includere un pompelmo o mezzo pompelmo nella vostra dieta quotidiana: vi darà un grande valore aggiunto!

Bevi alcolici con moderazione

Sì, un bicchiere di vino al giorno è piacevole, ma per prevenire l’osteoporosi non dobbiamo esagerare con l’alcol.

I danni fisici che l’abuso di alcolici provoca all’organismo sono ben noti, ma forse non ci rendiamo conto che ridurre l’assunzione di bevande alcoliche e bicchieri di vino può giovare anche alle nostre ossa.

Se una donna beve uno o due bicchieri di vino al giorno, ha meno probabilità di subire una perdita ossea o una deformazione della colonna vertebrale.

È stato dimostrato che bere alcolici con moderazione è un modo efficace per prevenire tutta una serie di spiacevoli conseguenze derivanti dall’osteoporosi.