L’aggiunta di 57 grammi di mandorle alla dieta ogni giorno per un mese aumenta i livelli del grasso benefico 12, 13 -DiHOME nel sangue subito dopo l’esercizio fisico intenso.

In uno studio randomizzato e controllato pubblicato su Frontiers in Nutrition, i partecipanti di sesso femminile e maschile che hanno mangiato 57 grammi di mandorle al giorno per un mese hanno sperimentato un aumento dei livelli di grasso benefico chiamato acido 12,13-diidrox yXY9Z-octadecenoico (12,13-DiHOME), nel sangue subito dopo una sessione di esercizio intenso, rispetto ai partecipanti del gruppo di controllo.

Questa molecola è sintetizzata dall’acido linoleico dal tessuto adiposo bruno e svolge un ruolo nella regolazione del dispendio energetico.

Il dottor David Nieman, professore di scienze della salute e dell’esercizio fisico presso l’Appalachian State University in North Carolina, ha dichiarato: “In questo studio abbiamo dimostrato che i volontari che hanno consumato 57 grammi di mandorle al giorno per un mese hanno riferito di sentire meno fatica e tensione e di avere una migliore forza degli arti posteriori rispetto ai volontari di controllo”.

La ricerca

La ricerca ha coinvolto 38 uomini e 26 donne di età compresa tra i 30 e i 65 anni. Circa la metà dei soggetti è stata sottoposta a una dieta a base di mandorle, mentre gli altri hanno continuato a seguire le loro abitudini alimentari.

I ricercatori hanno prelevato campioni di sangue e di urina dai partecipanti prima che iniziassero un regime di integrazione alimentare di quattro settimane e poi di nuovo dopo questo periodo di tempo.

Dopo ogni prelievo di sangue, i partecipanti hanno compilato il questionario Profile of Mood States (POMS) per valutare il loro stato mentale e hanno valutato l’indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata, ovvero il dolore o la rigidità avvertiti dopo un esercizio fisico non abituale o faticoso.

Dai dati è emerso che, subito dopo l’esercizio fisico, i livelli plasmatici di 12,13-DiHOME erano più alti del 69% nei partecipanti che avevano mangiato mandorle rispetto a quelli che non le avevano mangiate.

I ricercatori hanno scoperto che mangiare mandorle ogni giorno riduce l’infiammazione e lo stress ossidativo causati dall’esercizio fisico, consentendo al corpo di recuperare più rapidamente, e che le mandorle forniscono una miscela unica e complessa di nutrienti, tra cui proteine, grassi buoni, vitamina E, minerali e fibre, tutti elementi che possono favorire il recupero metabolico dopo un esercizio fisico a livelli stressanti.

Infine, la buccia delle noci contiene polifenoli, che finiscono nell’intestino crasso e aiutano a controllare le risposte infiammatorie.