Lucifero ha le ore contate. E con lui anche l’ondata di caldo estremo e l’afa da giorni soffocano l’Italia. Da oggi avverrà un graduale cambio della circolazione atmosferica che sarà responsabile dell’arrivo di qualche temporale e di una generale “rinfrescata”, ma sarà soltanto un fuoco di paglia, infatti l’estate è pronta a tornare in grande stile. Il team del sito www.iLMeteo.it informa che da oggi il flusso instabile e più fresco Nordatlantico scenderà di latitudine quel tanto per far indietreggiare l’anticiclone Lucifero.

L’aria fresca in quota che giungerà sull’Italia sarà la responsabile della formazione di numerosi temporali (forti e con grandinate) che dalle Alpi di Lombardia e Triveneto si estenderanno verso sera ai settori prealpini e più occasionalmente su quelli pianeggianti. Da martedì l’instabilità atmosferica raggiungerà pure la fascia adriatica centrale, quindi gli Appennini.

Con l’ingresso del Maestrale le temperature cominceranno a diminuire fino 10-12°C, ritornando quindi nella media del periodo dapprima al Nord e poi anche al Centro-Sud. Dopo questa breve, ma tanto sospirata boccata di aria meno calda, l’anticiclone sub-tropicale sarà pronto a riprendersi il maltolto. Da venerdì 20, ma soprattutto dal prossimo weekend le temperature torneranno a superare facilmente i 33-35°C su gran parte d’Italia.

Lunedì 16. Al nord: temporali dalle Alpi centro-orientali verso le Prealpi e poi sulle pianure del Nordest. Al Centro: soleggiato, un po’ meno caldo. Al sud: cielo sereno.

Martedì 17. Al nord: bel tempo, calo termico e clima più ventoso. Al centro: instabile sulla fascia adriatiche con rovesci o temporali anche molto forti. Calo termico generale. Maestrale. Al sud: in prevalenza soleggiato.

Mercoledì 18. Al nord: soleggiato e clima piacevole. Al centro: temporali sui rilievi di Lazio, Abruzzo e Molise, anche forti. Al sud: temporali su Appennini e zone limitrofi. Calo termico generale.