blank

Sicuramente vi sarà capitato di gustare un gelato o una granita e di essere colpiti improvvisamente da un attacco d’intensa emicrania. Questo disturbo, detto “sindrome del cervello congelato”, a dispetto di ciò che si possa pensare, non è affatto grave. Ma vediamo insieme perché quando mangiamo il gelato può succedere che ci faccia male la testa.

Il dolore, causato proprio da uno stimolo freddo, è piuttosto comune e passa nel giro di pochi minuti. Si manifesta con una fitta intensa sulla fronte, alle tempie e al ponte nasale.

Le cause sono tuttora dibattute, ma gli esperti ritengono che cominci quando una sostanza fredda tocca palato o parte posteriore della gola, provocando in quell’area prima una rapida costrizione dei piccoli vasi sanguigni e poi un altrettanto rapida dilatazione.

I recettori del dolore che si trovano vicino ai vasi, percependo il “disagio”, mandano il segnale attraverso piccolissime fibre nervose al nervo trigemino, che poi lo inoltra all’encefalo; qui, la sensazione è avvertita come proveniente dalla testa, e non dalla bocca.

Sintomi

Mal di Testa da Gelato: Come si Manifesta?

  • Durata: in genere, il mal di testa da gelato dura pochi secondi (di solito, l’episodio non supera mai i cinque minuti), anche se raramente può protrarsi per un tempo superiore o evolvere in un attacco di emicrania.
  • Sede: la fitta dolorosa può localizzarsi al centro della fronte, in entrambe le tempie oppure su un solo lato del capo, nella regione temporale e retro-orbitaria.
  • Caratteristiche: solitamente, il mal di testa da gelato si manifesta con un carattere trafittivo, ma può anche presentarsi come pulsante od oppressivo.

Mal di Testa da Gelato: Come Riconoscerlo

  • Dolore acuto e lancinante alla fronte o alle tempie
  • Dolore che raggiunge il picco da 20 a 60 secondi dopo l’inizio e scompare all’incirca nello stesso tempo
  • Dolore che raramente dura più di cinque minuti

Cosa Fare per Evitarlo

Essendo i mal di testa da gelato di così breve durata, sono difficili da studiare e non c’è consenso su come fermarli. Trattandosi di una forma di cefalea praticamente innocua ed a risoluzione spontanea, spesso non sono necessari farmaci o altre cure specifiche. La maggior parte delle persone ha i propri metodi per alleviare il mal di testa da gelato; il più comune è arricciare la lingua e premere la parte inferiore contro il palato.

Mal di Testa da Gelato: Rimedi

Per alleviare il dolore, può risultare utile:

  • Bere un liquido a temperatura ambiente;
  • Premere la lingua contro il palato per riscaldare l’area;
  • Coprire la bocca e il naso con le mani e respirare rapidamente per aumentare il flusso di aria calda sul palato.

Alcune persone riferiscono sollievo massaggiando delicatamente l’attaccatura del naso oppure inclinando la testa indietro per circa 20 secondi.

Il modo più semplice ed efficace per prevenire il mal di testa consiste nel consumare lentamente il gelato, la granita o la bevanda ghiacciata. Andrebbe evitata, inoltre, l’ingestione di grandi quantità di alimenti o bibite fredde in una sola volta: la voracità con cui si mangia il gelato o si beve la bibita fredda facilita l’insorgenza del mal di testa, mentre consumarli in modo più controllato permette al palato di abituarsi alla temperatura più bassa.