Circa 2.500 persone non distanziate si sono ritrovate all’interno di un noto lido balneare di Ostia, nonostante i gestori ne avessero dichiarate solo 230. È emerso durante le attività di controllo degli agenti del Commissariato Lido di Roma e della Polizia locale. Le oltre duemila persone presenti nel locale non rispettavano le norme sul distanziamente.

Subito è scattata la sanzione per uno dei soci dell’attività, presente sul posto, con l’area dedicata all’intrattenimento musicale chiusa per 5 giorni, con l’apposizione dei sigilli. Similmente a quanto avvenuto al concerto di Gué Pequeno in Calabria.

Maxi assembramenti a Ostia: controlli nel week-end e sanzioni

Le operazioni delle forze dell’ordine sono proseguite nelle vie principali di Ostia, tra piazza Magellano, piazza dei Ravennati, Piazza Anco Marzio, piazza Tor San Michele, piazzale Colombo, il porto commerciale e il lungomare.

Due minimarket sono stati sanzionati e diffidati per la somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario consentito, ed è stato disposto un sequestro amministrativo per un venditore ambulante per il commercio non autorizzato di giocattoli privi della certificazione Ce.

Sono stati sottoposti ai controlli anti Covid 190 veicoli e almeno 500 persone. Sono scattati un sequestro per una macchina senza assicurazione e 6 sanzioni per mancato rispetto del codice della strada.