Miele: proprietà e benefici di un prodotto potente ed energetico

95

Il miele è un nutrimento completo, un potente energetico, e soprattutto un farmaco naturale a tutti gli effetti. Una delle più importanti funzioni curative del miele (da scegliere sempre grezzo e biologico) è quella antibatterica e antisettica. In questo cibo si forma, attraverso reazioni chimiche naturali, il perossido di idrogeno, cioè acqua ossigenata, che elimina i microrganismi dannosi.

Le proprietà battericida e batteriostatica del miele sono legate anche alla sua acidità e alla presenza di enzimi. Il miele aiuta quindi a bloccare le infezioni esterne, come nel caso di ferite e di ustioni, ma anche quelle interne, che sono all’origine di ulcere gastriche.

Ricco di zuccheri semplici direttamente assimilabili (glucosio e fruttosio) il miele viene rapidamente trasformato in energia dal corpo. Per questo è indicato come ricostituente in caso di astenia, anoressia e debolezza. Non solo: per lunga e radicata tradizione popolare, il miele è considerato il rimedio per eccellenza in caso di disturbi da raffreddamento e mal di gola, per calmare la tosse, alleviare laringite e faringite. Contro le malattie da raffreddamento sono da preferire i mieli aromatici, ricchi di oli essenziali, come quello d’eucalipto e di timo.

Il miele merita di entrare tutti i giorni nelle nostre tavole

Altamente energetico e facilmente digeribile perché composto prevalentemente da zuccheri semplici (fruttosio, glucosio e saccarosio), è anche ricco di minerali, vitamine e principi attivi fitoterapici delle piante dalle quali le api estraggono il nutrimento. Trattasi di un alimento “vivo” e “rivitalizzante”, perchè contiene: enzimi, vitamine, oligominerali, sostanze antibiotico-simili e altre sostanze.

In teoria, il miele può fornire diversi benefici a molti organi e tessuti dell’organismo; tuttavia, la ricerca scientifica non sempre è riuscita a dimostrare tali effetti. In sintesi, il miele potrebbe giovare a:

  • Prime vie respiratorie: azione decongestionante, calmante della tosse;
  • Muscoli: aumento della potenza fisica e della resistenza;
  • Cuore: azione cardiotropa;
  • Fegato: azione protettiva e disintossicante;
  • Apparato digerente: azione protettiva, stimolante, regolatrice;
  • Reni: azione diuretica;
  • Sangue: azione antianemica;
  • Ossa: fissazione del calcio e del magnesio.

Si consiglia un consumo costante di 20 – 30 g / die in sostituzione dello zucchero raffinato, salvo controindicazioni (esempio diabete mellito tipo 2).

Leggi anche: