fb

Un bambino di quattro anni si è perso e ha vagato per sei giorni all’interno del parco nazionale dello Tsavo Est, la più grande riserva di animali selvatici del Kenya. È stato ritrovato vivo e in buone condizioni a 15 km da casa da un pilota della Sheldrick Wildlife Trust, associazione che si occupa della salvaguardia degli animali del parco.

La segnalazione della scomparsa del bambino, proveniente dal villaggio di Asa, era arrivata il 29 novembre scorso. Da allora sono partite le ricerche che, per via delle piogge e della difficoltà di tracciare le sue piccole impronte, si sono protratte per cinque giorni e cinque notti. Nel parco dello Tsavo vagano leoni ed altri felini e di notte le voraci ed aggressive iene. 

Quando le speranze di ritrovarlo si erano affievolite, come riferito dal pilota Roan Carr-Hartley, la squadra di terra ha trovato le impronte del bimbo a 15 km da dove era sparito, mentre pascolava il bestiame con i suoi fratelli.

“Al mattino presto, dalla mia ala sinistra, ho visto una piccola figura sotto di me, circondata da una massa di arbusti e alberi – ha raccontato Hartley – Non potevo credere ai miei occhi, era lui: un bambino minuscolo circondato da una natura selvaggia e infinita”. Il ragazzo è stato reidratato e sottoposto a una flebo. Era sotto shock e coperto di punture di zanzare e di graffi causati dagli irti cespugli di spine, ma miracolosamente salvo.