Mugello, bambino scompare nella notte: Le ricerche

Stamattina i genitori di un bimbo di 21 mesi si sono svegliati e non hanno trovato il loro figlioletto nel letto. Come riporta l’Ansa, le ricerche sono in corso da parte dei vigili del fuoco e dei carabinieri, che stanno concentrando i propri sforzi nella zona del Mugello.

Bimbo scomparso nel Mugello: l’ipotesi dell’allontanamento volontario

La famiglia abita in località Campanara, nel comune di Palazzuolo sul Senio, un borgo nella provincia di Firenze piuttosto isolato, raggiungibile attraverso una strada sterrata, e in cui vive una piccola comunità di persone.

Stando a quanto ricostruito finora, i genitori hanno messo il bimbo a dormire e poi non l’avrebbero più ritrovato. L’ipotesi più probabile, al momento, è che il bambino – che non ha nemmeno due anni – si sia allontanato da solo.

L’area dove è ubicata l’abitazione della famiglia è isolata, immersa nei boschi del Mugello e difficilmente raggiungibile. Dopo la richiesta di soccorso da parte della famiglia, la prefettura ha attivato il piano di ricerca delle persone disperse coinvolgendo vigili del fuoco, carabinieri, soccorso alpino e volontari della protezione civile.

Ricerche anche presso un laghetto

Stando a quanto apprende il Corriere della Sera, i sommozzatori dei vigili del fuoco starebbero svolgendo le ricerche anche presso un laghetto non lontano dall’abitazione.

Un’abitante dell’ecovillaggio ha fatto sapere al Corriere: “I genitori sono sconvolti, e tutta la nostra comunità è in giro per i boschi a cercare il bambino”. Dal racconto della donna è emerso che la famiglia del bimbo scomparso non farebbe parte della comunità che vive nel villaggio.

La sfida per i soccorsi è riuscire a individuare il piccolo sfruttando le ore di luce, prima che faccia buio. Un’impresa complicata anche dalla presenza della fitta vegetazione.