Soddisfare i bisogni della generazione presente senza compromettere quelli della generazione futura è il diktat dei tempi odierni, nonché la definizione di sviluppo sostenibile, che oggi possiamo definire come l’obiettivo globale grazie all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Il nuovo modello di sviluppo, infatti, pone le sue basi sul concetto di sostenibilità: questa esigenza, di una crescita economica che sia sostenibile e che rispetti l’ambiente, ha origine agli inizi degli anni Settanta, ovvero nel momento in cui la società ha constatato che il modello di sviluppo utilizzato fin a quel momento, avrebbe causato il collasso dell’ecosistema. Del resto, gli ultimi sforzi impiegati per l’ambiente dalla comunità internazionale, hanno proprio dimostrato come le risorse del nostro pianeta non siano infinite e come i suoi limiti siano reali.

In questo clima, Eni Corporate University ha creato MyChange: uno specifico ambiente innovativo online, nato dalla necessità di trattare di innovazione e sostenibilità, e quindi di allineare le competenze di Eni ai valori e alle esigenze richieste dalla transazione energetica e agli obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, che racchiudano anche gli ambiti dello sviluppo ambientale, economico e sociale.

Sulla piattaforma in questione, è possibile trovare un percorso specifico sugli SDG’s (Sustainable Development Goals) che consente di ottenere la SDG User, una certificazione individuale valida a livello nazionale e internazionale, sia all’interno che fuori dall’azienda, in modo tale che ognuno possa dare un contributo al raggiungimento degli obiettivi prefissati nell’Agenda 2030.

  1. Eni e la formazione a sostegno del futuro

La formazione rappresenta per Eni un importante sostegno volto all’evoluzione delle varie competenze richieste sia dai nuovi obiettivi di business, sia dall’evoluzione organizzativa. Non solo: è anche uno slancio per comprendere nello specifico il cambiamento, e allo stesso tempo per partecipare in modo attivo allo stesso.

È innegabile che una formazione aggiornata:

– offra degli stimoli e dei contenuti al passo con i nuovi scenari di mercato e di business;

– offra la possibilità di entrare in contatto con le ultime tendenze tecnologiche e digitali;

– metta ogni persona al centro nello sviluppo del proprio percorso.

Grazie all’esperienza acquisita nella fase del lockdown, che ha consentito la messa a disposizione di diverse attività formative a distanza, è stato realizzato MyChange, che consente ad ognuno di poter creare un percorso interattivo dinamico e di partecipare in modo attivo al cambiamento culturale vissuto non solo da Eni, ma anche da tutte le altre aziende. Cambiamento che può essere abbracciato dal singolo e arrivare fino alla collettività.

MyChange permette di mettere a fuoco le varie connessioni tra le diverse prospettive che riguardano lo sviluppo sostenibile ed è adatto a tutti i ruoli e livelli aziendali, consente inoltre di acquisire le tecniche necessarie per il miglioramento delle performance di sostenibilità delle imprese, e nuove soft skill.

Alla fine delle 10 ore di formazione e dell’esame, effettuati in modalità Digital Learning su MyChange, verrà rilasciata la certificazione SDG User, riconosciuta da Accredia ed effettuata in base a ISO 17024.

Un’opportunità unica per sviluppare e promuovere un approccio sostenibile dentro e fuori la propria azienda.