L’infiammazione, o meglio, l’irritazione del nervo sciaticoè una patologia causata dalla compressione della sua radice (lombosciatalgia) alla fuoriuscita dalla colonna lombare, oppure da una compressione nel suo passaggio periferico, come, ad esempio, nella sindrome del piriforme (dolore che coinvolge sia la natica sia il nervo sciatico). 

Colpisce maggiormente le persone tra i 40-50 anni di età in su, con una prevalenza maggiore negli uomini. 

Molto spesso, il dolore è talmente intenso che la persona fa fatica a camminareed è costretta a rinunciare a portare avanti le proprie attività quotidiane. 

I sintomi del nervo sciatico

Questa infiammazione è caratterizzata da un dolore che parte dal rachide lombare oppure dal gluteo, e che si irradia all’arto inferiore fino al piede (tipicamente dalla regione glutea, scendendo poi in sede postero-laterale nella coscia e gamba fino alla pianta del piede o verso il dorso del piede e all’alluce).

La dott.ssa Beretta spiega: “Tale dolore ha le seguenti caratteristiche: 

  • può essere acuto;
  • può dare la sensazione di bruciore;
  • spesso è a esordio improvviso e invalidante”.  

Si presenta, in genere, monolaterale, ed è, simile a una scossa elettrica che può causare:

  • parestesie, ovvero formicolio, intorpidimento;
  • deficit di forza muscolare (sintomatologia neurologica) che può peggiorare dopo sforzi, colpi di tosse, starnuti o lunghi periodi di tempo trascorsi in posizione seduta.

Quanto dura

I tempi di recupero variano in base all’entità della problematica. Se alla base del nervo sciatico infiammato c’è solo un sovraccarico della zona dettata da posture scorrette, il periodo di tempo necessario per la ripresa potrà essere più breve. Correggendo infatti determinate posture e movimenti e andando a lavorare a livello manuale per eliminare tensioni muscolari, la sintomatologia può migliorare in un periodo relativamente breve. Se invece, ad aver provocato l’infiammazione del nervo sono problematiche vertebrali, i tempi di recupero possono allungarsi.

Il dolore provocato dal nervo sciatico infiammato può essere fastidioso e compromettere i movimenti giornalieri. Con il corretto intervento terapeutico, il dolore e l’infiammazione andranno gradualmente ad attenuarsi.

Possibili trattamenti

Le terapie che si possono adottare in questo caso sono diverse. Per prima cosa, si valuta la situazione del paziente dopo aver ascoltato la sua storia clinica. A seguito di una diagnosi accurata, lo specialista propone un programma riabilitativo che tiene conto della sintomatologia. Se il paziente sta attraversando una fase acuta, si cerca di intervenire lenendo il dolore. Se invece la fase è quella sub acuta e quindi non di dolore intenso, si può effettuare una terapia specifica comprensiva di esercizi terapeutici, mobilizzazioni per migliorare il movimento delle articolazioni interessate ed esercizi di rinforzo per potenziare la stabilità della regione lombare.

Se il dolore non accenna a diminuire in breve tempo o al contrario tende ad aumentare, è bene ricorrere al supporto di un fisioterapista o di un centro specializzato per ricevere una diagnosi accurata. Una volta individuate infatti le cause che hanno portato al manifestarsi del nervo sciatico infiammato, si può procedere con una terapia personalizzata.

Esercizi utili

L’infiammazione del nervo sciatico si può contrastare con l’aiuto di alcuni semplici esercizi da svolgere in modo dolce per non andare a provocare ulteriori sollecitazioni. A casa per esempio, si possono svolgere degli esercizi di mobilizzazione anteroposteriore del bacino da effettuare stando seduti sulla sedia, anche davanti al proprio pc. Questo movimento può essere associato alla respirazione che deve essere lenta e controllata. Inoltre si possono eseguire degli esercizi di stretching dolce su un tappetino, come quelli illustrati qui di seguito:

  • prendere una gamba e portarla al petto restando in questa posizione per 30 secondi;
  • ripetere lo stesso movimento con l’altra gamba sempre per 30 secondi e poi con entrambe le gambe nello stesso momento.

Come abbiamo visto il nervo sciatico infiammato, se non trattato a dovere fin dall’inizio, può portare a difficoltà di movimento, anche per lunghi periodi. Se si avvertono i sintomi descritti sopra o in caso di dubbi, il consiglio è di chiedere il parere di uno specialista per una diagnosi accurata.