Il sensitivo britannico Craig Hamilton-Parker, soprannominato “Il nuovo Nostradamus”, ha recentemente affermato di aver previsto un incidente che porterà a un vero e proprio conflitto globale.

Le tensioni geopolitiche tra Cina e Stati Uniti si giocano in un luogo improbabile: Taiwan, un’isola piccola ma strategicamente importante per entrambi i Paesi.

LIn un’intervista rilasciata ai media britannici, l’uomo ha previsto che la collisione di un sottomarino avrebbe scatenato un conflitto che avrebbe coinvolto Cina e Russia, e forse molti altri Paesi.

Non sappiamo se come alleati o come avversari, ma è certo che saranno in campo. Essendo due delle potenze mondiali dotate di armi atomiche, si può dire che la loro guerra sarà probabilmente altrettanto grave e terribile – se non di più – di qualsiasi altro conflitto nucleare di recente memoria. Secondo le parole del Nuovo Nostradamus, si prevede che nel 2023 scoppierà questa guerra.

L’ipotesi di una collisione tra sottomarini potrebbe non essere corretta – cioè secondo lo stesso sensitivo – e potrebbe invece spostarsi dal mare al cielo a causa di una collisione anomala tra due aerei.

Ma chi è questo “Nuovo Nostradamus” e perché dovremmo credere alle sue previsioni? È l’uomo che ha previsto correttamente la data esatta della morte della Regina Elisabetta II del Regno Unito, l’8 settembre 2022. Visto il precedente, faremmo bene a preoccuparci.