Mangiare prima di andare a letto non è una buona idea, è meglio smettere di mangiare un paio d’ore prima di andare a dormire. Secondo

 Mangiare prima di andare a letto non è una buona idea, è meglio smettere di mangiare un paio d’ore prima di andare a dormire. Secondo Niket Sonpal, professore e gastroenterologo a New York, nonché professore di medicina clinica al Touro College, consumare una cena e poi andare a letto poco dopo potrebbe avere effetti negativi sulla salute cardiovascolare, e portare a un aumento di peso.

Quando il corpo ha bisogno di riposo, passare più tempo a digerire può essere un problema. Questo è il motivo per cui mangiare grandi quantità di proteine ​​prima di andare a letto potrebbe non essere l’ideale.

Alimenti ricchi di proteine

Le proteine ​​sono un alimento più complesso da scomporre per il corpo, quindi richiede un po’ di lavoro extra. Questa non è la cosa migliore da fare per il corpo quando sta cercando di rilassarsi e distendersi. Altri cibi da evitare solo l’alcol, in quanto può causare un sonno interrotto e, naturalmente, i prodotti contenenti caffeina. Mentre il problema con il consumo di caffeina prima di coricarsi è ovvio, alcuni degli alimenti che contengono caffeina potrebbero sorprendere, come il cioccolato e i cereali zuccherati.

E i carboidrati vanno bene? I carboidrati, rispetto alle proteine ​​e ai grassi, richiedono meno energia per essere digeriti dal corpo, quindi sono il miglior gruppo alimentare da scegliere prima di andare a letto. Tuttavia, qualsiasi cibo subito prima di andare a letto può causare alcune interruzioni del sonno, quindi sempre meglio cercare di finire di mangiare circa due ore prima di andare a letto.

Allora, che cosa si può mangiare prima di andare a letto? Ci sono alcuni carboidrati specifici che hanno benefici che favoriscono il sonno. Le ciliegie e il succo di ciliegia sono una fonte naturale di melatonina, che aiuta a regolare il sonno ed è innescata dal buio.

Altri snack ideali includono carboidrati complessi e frutta intera. Le banane contengono triptofano, che è un aminoacido che stimola gli ormoni calmanti. Hanno anche potassio e magnesio che aiutano i muscoli a rilassarsi. I kiwi forniscono serotonina, che è coinvolta nel ciclo del sonno e della veglia. Infine c’è la farina d’avena o il pane tostato integrale.