Omofobia, massacrato e ucciso di botte in Spagna: migliaia in piazza

In migliaia sono scesi in piazza in tutta la Spagna per chiedere che sia fatta giustizia per Samuel Luiz, un giovane di 24 anni massacrato di botte nella notte tra venerdì e sabato a La Coruna in un omicidio omofobico. Alcune manifestazioni sono state organizzate dalle associazioni Lgbtq. Con l’hashtag #JusticiaParaSamuel, attivisti, politici e artisti hanno chiesto che venga fatta chiarezza sul crimine.

La polizia ha già interrogato 13 persone oggi e si stanno analizzando le riprese delle telecamere di sicurezza della discoteca che hanno ripreso il pestaggio. Nei filmati appaiono anche gli insulti omofobi ai danni del giovane. Il ministro delle Pari opportunità, Irene Montero, ha condannato quanto accaduto e ha chiesto di costruire “una società più libera in cui non si lasci spazio all’odio” .