L’OMS Europa ha lanciato un’allerta per due trattamenti contaminati contro il raffreddore e i sintomi dell’influenza, che potrebbero essere dannosi per i bambini.

Il 22 dicembre 2022, l’Uzbekistan ha segnalato all’Organizzazione Mondiale della Sanità due prodotti contaminati: Ambronol sciroppo e Dok-1 Max.

Il produttore dichiarato di entrambi è Marion Biotech Pvt.Ltd, un’azienda con sede nell’Uttar Pradesh, in India. Secondo i rapporti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, “il produttore dichiarato non ha fornito all’OMS garanzie sulla sicurezza e sulla qualità di questi prodotti”.

Le analisi di laboratorio dei campioni, condotte dai laboratori del Ministero della Salute dell’Uzbekistan, hanno rilevato quantità inaccettabili di dietilenglicole e/o etilenglicole in entrambi i prodotti.

OMS, attenzione possono causare effetti gravi

Entrambi gli sciroppi, secondo l’OMS, “potrebbero avere autorizzazioni all’immissione in commercio in altri Paesi della regione europea e potrebbero anche essere stati distribuiti attraverso mercati informali”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità avverte che il dietilenglicole e l’etilenglicole sono stati trovati in prodotti adulterati, che sono tossici per l’uomo quando vengono consumati – e potenzialmente mortali.

L’allarme dell’OMS avverte che “il loro uso, soprattutto nei bambini piccoli“, può portare a effetti gravi o addirittura alla morte.

Gli effetti tossici

L’agenzia avverte che gli effetti tossici di questi prodotti possono includere dolori addominali, vomito e diarrea, incapacità di urinare, mal di testa, alterazione dello stato mentale e danni renali acuti.