Le fiamme non danno tregua nell’Oristanese. Dopo settimane difficili in seguito agli incendi scoppiati in tutta la zona, che hanno provocato la distruzione di migliaia di ettari, a scatenare il panico sono state le fiamme avvampate in un appartamento in pieno centro di Oristano. Come riporta La Repubblica, il fuoco ha preso piede in un appartamento di un edificio privato, provocandone il crollo del tetto.

Nell’appartamento c’erano tre persone, una donna e i due figli, che hanno provato a domare le fiamme senza successo. Il fuoco si è diffuso con velocità a causa dei rivestimenti in legno.

Dopo l’allarme sono accorse le pattuglie della polizia, che hanno interdetto la zona, e quelle dei vigili del fuoco che hanno spento l’incendio. Nel frattempo, molte persone si sono riversate in strada per paura che le fiamme si propagassero negli edifici circostanti.

Le fiamme avrebbero raggiunto un’altezza di quasi una decina di metri, generando una coltre di denso fumo; due vigili del fuoco hanno avvertito un malore durante l’operazione e sono stati soccorsi dal 118. Dopo la mezzanotte e mezza, l’incendio è stato domato, per fortuna senza conseguenze gravi per le persone coinvolte.

Lo stesso non può dirsi dell’edificio, che ha subito danni significativi con il crollo del tetto. Le cause dell’incendio non sono ancora state stabilite.