C’è un formaggio che viene da lontano e che a quanto pare combatte l’osteoporosi, ne basta una piccola porzione giornaliera per rafforzare le ossa. ebbene si, una piccola porzione giornaliera di formaggio del marchio Jarlsberg può aiutare a prevenire il diradamento osseo causato da osteopenia e osteoporosi, senza aumentare il colesterolo cattivo. E’ quanto emerge da uno studio clinico comparativo pubblicato sulla rivista BMJ Nutrition Prevention & Salute.

I ricercatori hanno studiato un gruppo di 66 donne facendo mangiare ad alcune di loro per 6 settimane una piccola porzione di Jarlsberg, un formaggio norvegese, e ad altre il noto Camembert, i quali hanno contenuti simili di grassi e proteine, ma a differenza del Camembert, il Jarlsberg è ricco di vitamina K2.

Gli effetti del formaggio Jarlsberg sulle nostra ossa

Dopo le sei settimane tutte hanno mangiato solo il formaggio norvegese. Alla fine del periodo di prova gli scienziati hanno rilevato che coloro che avevano mangiato una piccola porzione di formaggio norvegese ogni giorno, presentavano un numero maggiore di marcatori biochimici del turnover osseo, inclusa l’osteocalcina e la vitamina K2.

Inoltre i livelli di colesterolo sono diminuiti significativamente nel secondo gruppo dopo il passaggio al formaggio Jarlsberg, così come è diminuita l’emoglobina glicata, ovvero la quantità di glucosio bloccata nei globuli rossi. Sumantra Ray, direttore esecutivo NNEdPro Global Center for Nutrition and Health, ha commentato: “Questo studio mostra che mentre il calcio e la vitamina D sono noti per essere estremamente importanti per la salute delle ossa, ci sono altri fattori chiave in gioco, come la vitamina K2, che forse non è così nota”.