Alla fine di un pasto abbondante, sentirsi gonfi è assolutamente normale. A volte l’eccessivo gonfiore dipende da alimenti che gonfiano lo stomaco in maniera notevole. Cavolettin di Bruxelles, broccoli, cavoli, fagioli, cipolle, aglio e bevande gassate sono sicuramente tra questi. La buona notizia è che ci sono alcune bevande che aiutano a combattere il gonfiore.

La prima è il tè alla menta piperita, che è ricco di flavonoidi – composti vegetali che offrono potenti effetti sulla salute – acido rosmarinico, eriocitrina, luteolina ed esperidina. Si tratta di sostanze che agiscono come potenti antiossidanti, oltre ad avere attività antimicrobica, antivirale e antiallergica.

Sono stati condotti studi sull’olio di menta piperita, ma non ci sono ricerche sugli effetti sulla salute del tè alla menta piperita. Le ricerche sugli animali hanno dimostrato che l’olio di menta piperita provoca rilassamento all’interno del tratto gastrointestinale, e studi sull’uomo hanno dimostrato che l’olio di menta piperita può aiutare ad alleviare il disagio gastrico, come riporta Express.so.uk.

Questa ricerca suggerisce che la menta piperita potrebbe aiutare a prevenire la contrazione dei muscoli della pancia, il che potrebbe rivelarsi utile con gli spasmi. Inoltre, pare che il tè alla menta piperita sia efficace per il gonfiore da 30 a 60 minuti dopo averlo bevuto.

L’altra bevanda è la camomilla, ricca di flavonoidi come l’apigenina, la quercetina e la luteolina. La camomilla può impedire la crescita dell’helicobacter pylori, un tipo di batterio noto per causare ulcere allo stomaco.

Sebbene gli studi preclinici suggeriscano che questa bevanda potrebbe essere benefica per lo stomaco, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare i suoi benefici digestivi, in modo simile al tè alla menta piperita. Questa tisana potrebbe impiegare solo dai 35 ai 45 minuti per alleviare il gonfiore natalizio.