I sogni erotici provengono dalla stessa parte della nostra psiche in cui risiedono desideri e piaceri. Emotivamente ci dicono due cose: che siamo sessualmente attivi e magari innamorati o pronti per un nuovo amore, oppure che sentiamo nostalgia di ciò che ci ha reso felici in passato.

Ma perché facciamo sogni erotici? Nonostante per molti versi i sogni siano ancora un mistero, la scienza è riuscita a dare una risposta esauriente a questa domanda.

Esperti e studiosi infatti hanno spiegato che i sogni erotici si formano nella stessa parte di psiche in cui si annidano i nostri desideri più reconditi e intensi.

Sogni erotici: cosa accade nel nostro corpo quando dormiamo?

Dal punto di vista scientifico, nella fase più profonda del sonno (quella comunemente definita REM), aumenta l’afflusso di sangue nella zona genitale. La pressione sanguigna, legata ad altri fattori, può scatenare sogni a sfondo erotico, ma non solo. I sogni sono influenzati da una serie di fattori legati alla nostra sfera individuale: chi siamo, che esperienze di vita abbiamo avuto e talvolta dalle credenze religiose che abbiamo in fatto di sesso.

I sogni erotici non hanno età, genere o estrazione sociale. Sono legati più alla parte emotiva di ognuno di noi, per questo possono interessare tutti, indipendentemente dal resto.

La posizione in cui si dorme invece può influenzarli. A sottolinearlo è uno studio effettuato dall’Università di Hong Kong: I ricercatori hanno esaminato l’attività notturna di 670 studenti universitari, per due terzi femmine, invitandoli a  riferire una serie di parametri, tra i quali con che frequenza facessero diversi tipi di sogni e quali posizioni adottassero per addormentarsi.

Ne è emerso che tra chi dorme a pancia in giù (solo il 5% degli intervistati) il numero dei sogni hard è significativamente maggiore rispetto a chi resta supino, di fianco o in altri modi.

Il motivo? La posizione prona provocherebbe una maggiore pressione sui genitali maschili e femminili e una respirazione più affannosa (come avviene durante il sesso). Il che trasferirebbe al cervello sensazioni interpretabili come stimoli erotici.

Sogni erotici, quali sono i più comuni e cosa significano

Analizzare i sogni non è mai facile ma spesso nascondono un ricordo, un desiderio, un sentimento di cui non si parla apertamente o che si tende a nascondere. Senza ostacoli o inibizioni, quando il nostro corpo è rilassato e completamente abbandonato al riposo, tali sensazioni potrebbero emergere sotto forma di sogni erotici.

Nel corso degli anni è stata fornita un’interpretazione generica ai sogni erotici più comuni: ad esempio se si sogna di tradire il partner o di intrattenersi con uno sconosciuto, il sogno potrebbe nascondere la voglia di avere nuove avventure e fare qualcosa di nuovo nella propria vita.

Un sogno erotico in cui si è in compagnia di un amico invece, potrebbe rivelare un senso di ammirazione o invidia nei confronti di quella persona. Scavare nella propria mente potrebbe fornire una spiegazione logica anche ai sogni erotici più insoliti.