Al caffè sono stati attribuiti nel corso del tempo diversi benefici ed effetti. In molti però non sanno ancora spiegare perché dopo averlo bevuto si senta il bisogno di andare in bagno.

In principio si pensava fosse la caffeina a provocare questo “effetto collaterale”. Ma recenti studi dell’American Chemical Society hanno mostrato come questo riflesso incondizionato si palesi anche dopo aver bevuto un decaffeinato.

Una questione di acidità

Quando beviamo questa bevanda, il nostro corpo risponde con la secrezione nello stomaco di succo gastrico, contenente muco, sali, acqua ed enzimi digestivi, utili per “rompere le proteine”, aiutandoci a digerire. Ma il caffè contiene anche acido clorogenico che, aumentando l’acidità nello stomaco, lo aiuta a spingere il suo contenuto verso l’intestino; il tutto nel giro di soli 4 minuti.

Insomma, quale sia l’elemento responsabile del bisogno impellente di andare in bagno ancora non è chiaro. Ma ciò che gli scienziati sanno è che di sicuro stimola questo “oro nero” stimola la produzione di due ormoni: gastrina (ormone peptidico che regola la secrezione gastrica e che attiva la peristalsi, ovvero i movimenti del colon atti a spostare il cibo verso la loro ultima destinazione) e colecistochinina (che causa il rilascio della bile, stimola l’insulina e agevola il transito intestinale).

Ciononostante, a godere dei vantaggi, se così si possono definire, del caffè, secondo le statistiche sono solo 3 persone su 10; per tutti gli altri, la toilette può attendere!.

Il caffè è un diuretico?

Recenti studi sempre incentrati sul caffè hanno dimostrato che la nostra amatissima bevanda ha anche degli effetti diuretici. Ti stai chiedendo come sia possibile? Il caffè aumenta il ritmo cardiaco e anche il flusso del sangue, anche quello dei reni. Le cellule quindi vengono trasportate con più velocità compresi i liquidi, anche quelli in eccesso. Va da sé, quindi, che il caffè aiuta a perdere peso.

Come accade anche per l’effetto lassativo, è dimostrato che coloro che non assumono caffè con regolarità risentono di più di questo effetto diuretico dopo averne bevuta una tazzina, rispetto a chi questa bevanda la gusta tutti i giorni.

Attenzione però! Questo non significa che bisogna assumere caffè senza limiti per eliminare la ritenzione idrica, anzi. Un consumo eccessivo di caffè causa il problema opposto, oltre ad un’altra serie di effetti indesiderati più o meno gravi.