Foto di S. Hermann & F. Richter da Pixabay

La salute e la bellezza dei capelli sono influenzate da diversi fattori e, tra questi, l’alimentazione riveste un ruolo importante. Infatti, anche i capelli hanno bisogno di nutrimento per crescere in modo corretto e mantenere il loro aspetto lucente.

Nella composizione chimica dei capelli troviamo già alcune indicazioni su quali nutrienti risultano determinanti per il loro benessere:

  • Acqua
  • Lipidi
  • Sali minerali in particolare Magnesio, Zinco, Ferro
  • Pigmenti (eumelanina nei capelli scuri, feomelanina nei chiari)
  • Vitamine
  • Proteine (soprattutto nella corteccia dei capelli e rappresentate principalmente dalla cheratina).

La caduta dei capelli è uno dei problemi più diffusi tra gli adulti che può portare al diradamento dei capelli o addirittura alla calvizie. Alcune delle cause più comuni della caduta dei capelli sono i cambiamenti ormonali, alcune condizioni mediche, una cattiva alimentazione, ereditarietà o malattie autoimmuni del cuoio capelluto.

Tuttavia esistono alcuni metodi decisamente efficaci e poco costosi che promettono di dare lucentezza e robustezza ai capelli, minimizzandone la caduta, il diradamento e facendoli tornare in salute.

Ma cosa significa esattamente e come possiamo riuscire in quella che sembra una vera e propria impresa? Spesso i capelli sono sfibrati, spenti e deboli perché si rovina la fibra cheratinica che ha bisogno di essere nutrita in profondità attraverso proteine, grassi e vitamine.

Tutte queste sostanze possono essere rintracciate nel latte vaccino intero: intero perché proprio l’elevata concentrazione di grassi al suo interno aiuta a proteggere il capello contro gli agenti esterni che abbiamo sopra elencato.

Il latte, infatti, ha la capacità di penetrare all’interno e riparare la fibra coprendo – diciamo così – i “buchi” cheratinici. Il latte parzialmente scremato è invece più povero di queste sostanze lipidiche, dunque il processo sarà più lungo.

Chi segue uno stile di vita vegano e non vuole utilizzare alcun prodotto animale può adoperare il latte di cocco: è il più simile a quello vaccino e il più ricco di lipidi rispetto agli altri latti vegetali.

Per ottenere i benefici che vi abbiamo illustrato, si devono lavare i capelli come facciamo abitualmente con shampoo e balsamo, poi tamponarli con un asciugamano e versare sulla chioma umida mezzo bicchiere di latte.

A questo punto andrebbero lasciati asciugare naturalmente ma per evitare fastidiosi raffreddori, va bene anche il phon: una volta asciutti – sembreranno secchi e molto duri – andranno risciacquati e poi si procederà alla normale piega.