Polifenoli, più ne assumiamo e meglio è

1196

Gli antiossidanti sono gli alleati ideali per il nostro benessere poiché agiscono sulla salute delle cellule, abbassando così il rischio di contrarre numerose malattie. Tra i più efficaci antiossidanti troviamo i polifenoli presenti soprattutto nella frutta colorata, ma anche nelle mele, nel vino rosso, nel cacao e in molti altri vegetali.

Una ricerca, pubblicata sul Journal of Nutrition, ha valutato, per la prima volta, l’effetto dei polifenoli nella dieta attraverso un biomarcatore nutrizionale. Il follow-up è durato 12 anni su un campione composto da 807 uomini e donne di 65 anni o più, provenienti da due luoghi geografici ben precisi: i paesi di Greve e Bagnano (Toscana).

I risultati dello studio parlano chiaro: i soggetti che avevano una dieta ricca di polifenoli (>650 mg / die) avevano un rischio di mortalità del 30% inferiore rispetto a quelli che avevano una dieta a basso contenuto di polifenoli (< 500 mg / die).

Questo studio suggerisce, ancora una volta quanto le diete ricche di frutta e verdura siano importanti per la nostra salute. Per assumere il giusto quantitativo di polifenoli si consiglia di consumare tutti i giorni un’ampia varietà di frutta e verdura di stagione e una piccola quantità di frutta secca.

Effetti benefici dei polifenoli

Nel campo della nutrizione, gli effetti benefici dei polifenoli sono oggetto di una crescente attenzione da parte di nutrizionisti, ricercatori ed esperti; in particolare per le loro proprietà antiossidanti. I polifenoli introdotti con la dieta passano intatti attraverso l’intestino modificando la microflora intestinale, probabilmente grazie ad un meccanismo di inibizione dei batteri patogeni e contemporaneamente di stimolazione dei batteri benefici per il corpo umano. Il consumo a lungo termine di un’alimentazione ricca di polifenoli vegetali aiuta a proteggere da numerose malattie, in particolare, tra le proprietà attribuite ai polifenoli sono inclusi:

  • effetto protettivo sul cuore;
  • azione antitumorale;
  • azione antidiabetica;
  • azione anti-invecchiamento;
  • protezione contro asma e infezioni;
  • azione protettiva contro l’osteoporosi e le malattie neurodegenerative.

I polifenoli sono potenti agenti antiossidanti poiché sono in grado di complementare le funzioni di vitamine ed enzimi nella difesa contro lo stress ossidativo causato dai radicali liberi (in particolare dall’ossigeno reattivo –ROS, coinvolto nei processi metabolici della cellula), sebbene la maggior parte delle evidenze riguardanti l’effetto antiossidante dei polifenoli si basi su studi cosiddetti “in vitro”, ovvero condotti in provetta e non su organismi viventi.

In uno studio sugli effetti della somministrazione di yogurt arricchito con polifenoli di oliva, è stata osservata, tra i vari effetti, una considerevole riduzione del peso e dell’indice di massa corporea e delle concentrazioni di colesterolo cattivo (LDL) già dopo due settimane di trattamento.

Tuttavia, a causa di un consumo inadeguato di frutta e verdura una percentuale significativa della popolazione nei Paesi occidentali non introduce quantità sufficienti di polifenoli alimentari. A fronte di un consumo minimo di frutta e verdura, gli integratori alimentari potrebbero fornire alcuni effetti benefici analoghi a quelli dei polifenoli alimentari. Ad oggi, nella categoria dei polifenoli, l’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare), ha autorizzato l’idrossitirosolo (componente principale della frazione fenolica dell’olio extravergine di oliva -EVOO-), definendolo come sostanza “in grado di proteggere i grassi dagli effetti nocivi dello stress ossidativo”.