Mal di gola, abbassamento del tono della voce, infiammazione a carico dei bronchi con tosse, muco e catarro, malessere generale, raffreddore e anche febbre: sono i sintomi più caratteristici delle malattie da raffreddamento. Tali disturbi sono spesso causati da batteri o da virus, in particolare quelli influenzali.

Uno dei rimedi più indicato in questi casi, adatto per adulti e bambini (dai 3 anni in poi), è la propoli, una miscela eterogenea di più di 300 composti che viene prodotta dalle api a partire dalla resina degli alberi. Viene utilizzata per proteggere l’alveare. La parola propoli infatti significa “a difesa della città” e deriva dal greco “pro” (a difesa) e “polis” (città). Le api la usano per sigillare i fori nei loro nidi d’ape, levigare le pareti interne, proteggere l’ingresso dagli intrusi e tenere lontani funghi e microbi indesiderati.

Da un punto di vista della composizione, la propoli è una delle fonti più abbondanti di polifenoli, che hanno un grande potere antiossidante, in grado di contrastare i danni cellulari e l’insorgenza delle malattie. La propoli complessivamente è composta da:

  • 50% di resine,
  • 10% di oli essenziali,
  • 30% di cera,
  • 5% di composti organici,
  • 5% di polline.

Si tratta di una sostanza utilizzata da secoli, persino da personaggi di spicco del mondo antico: Dioscoride la indicava come rimedio per guarire la tosse, mentre Plinio il Vecchio la consigliava per alleviare i dolori articolari.

La propoli ad oggi ha dimostrato di avere attività:

  • antibatteriche e antivirali,
  • antinfiammatorie,
  • epatoprotettive,
  • antiossidanti,
  • immunomodulanti.

Questa sostanza è in grado di contrastare la proliferazione di microrganismi dannosi, aumentando la resistenza dell’organismo contro virus e batteri.

In questa stagione puoi dunque ricorrere a un prodotto a base di propoli per:

  1. alleviare il mal di gola, grazie all’effetto sedativo,
  2. alleviare la tosse grazie all’effetto antispasmodico,
  3. aiutare le vie respiratorie a mantenere la loro funzionalità,
  4. sostenere le difese immunitarie in caso di infezioni virali e batteriche che possono favorire innalzamento della temperatura corporea, grazie all’attività immunomodulante e antiossidante,
  5. contrastare la diffusione dell’herpes, grazie all’azione probiotica che agisce in maniera positiva sulle difese.

Altre proprietà

Può essere un’integrazione consigliata, da affiancare alla dieta e a uno stile di vita sano, se si ha un livello troppo alto di colesterolo nel sangue. Ancora allo studio sono le proprietà anti-aging della propoli negli anziani che potrebbero dipendere dalla sua ricchezza di antiossidanti.

Controindicazioni della propoli

La propoli è un prodotto generalmente sicuro ma il suo uso è sconsigliato in alcune situazioni. Innanzitutto, la propoli è controindicata in caso di allergie e ipersensibilità. Le reazioni allergiche nei confronti della propoli sono abbastanza frequenti e i sintomi includono dermatite e asma.

Occorre poi cautela nell’uso della propoli se si assumono numerosi farmaci contemporaneamente, poiché si potrebbero verificare interazioni date dall’inibizione di vari citocromi da parte della propoli. Infine, meglio non utilizzare prodotti a base di propoli in gravidanza, durante l’allattamento e nei bambini molto piccoli.