Si chiama Rambo, è un cucciolo ed è diventato uno dei simboli della resistenza ucraina contro l’invasione russa.

I soldati ucraini di un posto di guardia di Artemivs’k, nel Donbass, l’hanno trovato quasi congelato alcuni giorni fa e l’hanno immediatamente adottato.

“Quando l’abbiamo trovato, era così piccolo che poteva stare in una mano”, ha raccontato il soldato ucraino.

Mentre altri due cucciolotti se ne stavano sempre nella cucina da campo, da subito questo cagnolino ha invece preferito la compagnia dei soldati: addirittura, ha contribuito alla guardia, abbaiando quando sentiva estranei avvicinarsi, cosa che gli ha garantito il nome di ‘Rambo’.

Al momento non si hanno notizie sulla situazione dell’avamposto ucraino nel quale si trova Rambo ma la sua immagine cucciolo coraggioso è già diventato una dei simboli della resistenza ucraina all’invasione russa.