Raoul Casadei è morto: il re del liscio era ricoverato per Covid

123

Raoul Casadei è morto all’età di 83 anni. La notizia è riportata dal ‘Corriere della Sera’. Il cantante, soprannominato il “re del liscio”, era ricoverato da martedì 2 marzo all’ospedale Bufalini di Cesena per Covid-19. Ha fatto ballare e innamorare intere generazioni di italiani con celebri canzoni come “Romagna mia” e “Ciao mare”.

Secondo quanto riferito da ‘Il Resto del Carlino’, il coronavirus ha contagiato 14 su 15 componenti della famiglia Casadei che vive nel “recinto”, l’insieme di case a Villamarina. Solo il figlio Mirko, che dal padre Raoul ha preso le redini della compagnia di liscio, non è stato contagiato.