Regione Campania regala un presepe, la Lombardia rifiuta: il caso

79

Diventa un caso il rifiuto della Lombardia del presepe donato dalla Regione Campania: crea imbarazzo, infatti, il no della giunte presieduta dal governatore Attilio Fontana al presidente campano Vincenzo De Luca. Quest’ultimo, infatti, aveva avuto l’idea dell’operazione “Viaggio in Italia del Presepe napoletano” e per questo un paio di giorni fa sono stati spediti i primi 9 presepi artigianali, ma solo 8 sono stati bene accolti.

La Regione Lombardia, come riporta la Repubblica, ha declinato l’invito a esporre la natività partenopea nonostante si trattasse di un regalo.

Ad accettare il dono è stata la città di Bergamo. Il sindaco Giorgio Gori ha anche scritto una lettera per Napoli: “Il gesto, molto significativo, offre la possibilità di apprezzare la bellezza di un’opera artigianale ricca di storia che valorizza il patrimonio culturale napoletano e le antiche tradizioni. Un gesto che unisce i territori ed esprime un messaggio di speranza in un momento di grande difficoltà collettiva”.

“Un messaggio di speranza – ha scritto la giunta nella delibera – ma anche un gesto concreto che inaugura un paradigma di dialogo istituzionale fondato sulla straordinaria bellezza del nostro patrimonio artistico e artigianale come fonte di attrattiva turistica”.

Gli altri presepi sono partiti per Palermo, Lecce, la Calabria e il Lazio. In merito al rifiuto lombardo: “Se è stato un rifiuto leghista ci sembra strano – ha fatto sapere Gabriele Casillo, presidente delle Botteghe dei presepi – perché nel 2017 fu proprio Salvini a commissionarci un presepe per nonna Peppina, l’anziana terremotata che perse la casa ”.