Report, nuovi scandali sul calcio, Ranucci: “Come una mafia”

Promette di gettare nuove ombre sul mondo del calcio la puntata di Report in onda lunedì prossimo in prima serata su Rai 3.

Il suo direttore e presentatore, Sigfrido Ranucci, ne ha esposto i temi nel corso di alcune interviste radio, dal ruolo di Mino Raiola a quello degli altri procuratori passando per il caso Bonucci–Kulusevsky, gli acquisti di Muriqi e Veretout, e i contratti dei giovani come Scamacca e Rovella. Parole, in attesa della trasmissione, che già fanno discutere. “Il calcio è omertoso come la mafia”.

Report torna a fare luce sul mondo del calcio

Dopo le puntate dedicate alle pressioni dei gruppi organizzati dei tifosi della Juve sulla società bianconera e la vera essenza dei fondi che detengono il Milan, Report, il programma di inchiesta di Sigfrido Ranucci, tornerà ad occuparsi delle pieghe, o delle piaghe, del mondo del calcio. Una puntata che promette di far discutere, come sempre. A cominciare dai vari post che i canali social ufficiali della trasmissione stanno lanciando in questi giorni: “Nella puntata di lunedì prossimo torneremo a parlare di calcio scavando invece tra i suoi mali: corruzione, riciclaggio, conflitti di interesse, a partire dalle compravendite dei campioni” e ancora “Centinaia di milioni di euro ogni anno nelle mani degli agenti del calcio per la compravendita dei giocatori di serie A. Alle loro spalle prolifera una rete di corruzione e riciclaggio sulla quale l’UEFA ha lanciato l’allarme e alla vigilia degli Europei il calcio rischia di essere travolto da un nuovo scandalo”.

Report di lunedì prossimo promette di fare luce su alcuni eventi del mondo del calcio degli ultimi mesi: le presunte pressioni di Leonardo Bonucci sul giovane compagno di squadra alla Juventus Dejan Kulusevski per cambiare procuratore; l’improvviso voltafaccia al propri agente della giovane promessa del Genoa CFC, Gianluca Scamacca, presunti intrighi dietro l’acquisto per 20 milioni di euro dell’attacante kosovaro Vedat Muriqi, le voci su un presunto acquisto della procura del centrocampista della AS Roma Jordan Veretout da parte di un agente finito più volte nel mirino degli investigatori per i suoi presunti rapporti con uomini della camorra fino alla costosa compravendita del giovanissimo Nicolò Rovella tra Juventus e Genoa che ha permesso ai rossoblù di sistemare il bilancio.

Ranucci annuncia nuovi scandali sul calcio a Report

Lo stesso direttore della redazione di Report, Sigfrido Ranucci, che da un po’ di anni oramai ha preso il testimone da Milena Gabanelli, ha annunciato nel corso di alcune interviste radiofoniche i temi che saranno toccati dall’inchiesta dei suoi redattori: “Le transazioni riguardano le intermediazioni. Una cifra che cambierebbe le sorti di qualche piccola Nazionale. Racconteremo il ruolo della nuova generazione di agenti. Nelle mafie ci sono più pentiti rispetto al calcio” ha detto Ranucci. Report sarebbe anche venuto in possesso di evidenze che svelano un enorme conflitto di interessi tra il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, e il figlio Matteo, socio di una società svizzera legata a doppio filo al Grifone.

Il ruolo di Raiola e non solo a Report su Rai 3

La puntata si occuperà anche di Mino Raiola deus ex machina del mercato, re dei procuratori, motivo, per alcuni, della rottura tra il Milan e Donnarumma. Report promette di cercare di fare luce sui movimenti di Raiola tra Montecarlo, dove risiede, e Malta, dove ha sede la sua società Three Sport. “Emerge la figura di qualche procuratore spregiudicato, di qualche direttore sportivo anche di importantissimi club, che in maniera occulta sarebbero titolari di centri di scommesse all’estero” e ancora “”Abbiamo intervistato Mario Giuffredi, procuratore anche di alcuni calciatori del Napoli. Giuffredi ci ha messo la faccia rispetto ad altri. Ci ha spiegato bene alcune dinamiche”.