Ritrova il benessere di piedi e caviglie

52

Arriva la stagione dei primi caldi e delle gambe gonfie, delle caviglie doloranti e dei piedi che, a fine giornata, fanno fatica a entrare nelle calzature. Efficaci sono i rimedi naturali per il benessre dei piedi e caviglie. Di seguito scoprimo alcuni trucchi della tradizione antica per riuscire a sgonfiare “naturalmente” le caviglie, rilassare i piedi affaticati, facilitando così la pedicure, sia curativa ed estetica.

Sgonfiare le caviglie con l’aceto

L’aceto di mele è utile in cucina e per la tua salute, grazie alle tante sostanze benefiche di cui è ricco. Sali minerali, enzimi, acidi della frutta, vitamine: una miscela di elementi che fanno molto bene al tuo corpo. Diluisci un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua naturale fresca e con il liquido ottenuto, inumidisci delle bende sufficientemente lunghe da poter avvolgere attorno alla caviglie senza stringere troppo la parte. Applicale la mattina, lasciale agire pre 15 minuti, poi togli e risciacqua con acqua fresca.

Menta e malva per rilassare i muscoli

Se hai camminato troppo puoi rilassare i pedi con un pediluvio fatto riempiendo una bacinella con dell’acqua tiepida e aggiungendo tre foglie di salvia e tre foglie di menta, Quindi immergi i piedi per 10-15 minuti.

Bagno agli agrumi energizzante

Ecco il bagno per ritrovare vitalità ed energia. Riempi la vasca con abbondante acqua tiepida è aggiungi un’arancia e un limone tagliati a fettine sottili, immergiti e lascia che gli agrumi disperdano il loro aroma: 5 minuti con solo i piedi e 15 con tutto il corpo. Infine risciacquati con acqua fresca.

Olio di oliva e menta per piedi stanchi

Oltre alle gambe, anche i piedi possono essere stanchi e gonfi. Efficace in questo caso è il massaggio locale con qualche goccia di olio alla menta. Si prepara mettendo a macerare per una notte in mezza tazzina d’olio d’oliva qualche fogliolina fresca di menta.

Pediluvio con il sale marino

Il pediluvio più semplice si fa versando in una bacinella piena di acqua tiepida una manciata di sale grosso, il comune sale da cucina che trovi al supermercato: calcolane 2-3 macchiate per ogni pediluvio e, mentre tieni i piedi in immersione, strofina le piante sul fondo del recipiente ricoperto dai granelli non ancora sciolti. Il sale, inoltre, è drenante e antibatterico.