La saliva svolge diverse funzioni molto importanti all’interno della nostra bocca: previene infezioni, aiuta a scomporre il cibo e aiuta anche nella digestione. In alcune circostanze, però, potrebbe verificarsi una produzione eccessiva di saliva che, anche se non è una vera e propria malattia, potrebbe avere dei risvolti negativi nella vita di tutti i giorni. Andiamo a scoprire quali sono le cause e i rimedi della salivazione eccessiva.

La salivazione intensa si chiama tecnicamente scialorrea. La scialorrea indica appunto una eccessiva produzione di saliva da parte delle ghiandole salivari. Tale condizione può nascere da tante situazioni differenti. A volte è legata a condizioni patologiche gravi e/o all’età ma in assenza di quadri clinici complessi, l’eccesso di saliva nasce dalla presenza di altri disturbi in quadri generalmente occasionali.

Le possibili cause della salivazione eccessiva

In queste situazioni l’ipersalivazione  tratta è comunque un disturbo che non ha niente a che vedere con la classica acquolina in bocca che ci viene quando non mangiamo da qualche tempo e vediamo un piatto particolarmente prelibato. In questo caso la salivazione eccessiva può essere un vero e proprio sintomo correlato all’acidità gastrica-

Perché l’acidità di stomaco aumenta la salivazione

L’acidità di stomaco è un disturbo determinato dal funzionamento non ottimale della valvola che separa lo stomaco dall’esofago ma anche da situazioni temporanee che rendono questo disturbo diffusissimo. Nei periodi di maggior stress che alterano il buon funzionamento di stomaco e intestino, dopo libagioni eccessive o quando si è esagerato con gli alcolici la reazione dello stomaco è quella di aumentare la secrezione di succhi acidi che generano i sintomi tipici dell’acidità eccessiva.

Oltre al bruciore che risale verso l’alto, a volte alla nausea e ovviamente alla sgradevole sensazione di acidità, questa condizione può anche, inaspettatamente, comportare la comparsa di “acqua in bocca”, o più propriamente di ipersalivazione.

Inoltre, un eccesso di produzione salivare si può avere quando i disturbi sono localizzati alle vie respiratorie, come infiammazioni della gola, oppure in chi soffre di reflusso gastroesofageo con l’acido che risale dallo stomaco verso l’esofago e in qualche modo agisce da “stimolante” nella produzione di saliva.

Scialorrea, cosa fare

Sono tante e diverse le cause della scialorrea, per questo bisogna rivolgersi sempre al proprio medico. Ma va ricordato che la corretta igiene orale e le visite regolari dall’odontoiatra sono fondamentali per mantenere la bocca in salute. La saliva è dunque un indicatore importante del nostro benessere.

Rimedi naturali

Tra i rimedi naturali, o comunque tra le cose che possiamo fare per ridurre questa fastidiosa condizione anche senza un supporto medico, vi sono la diminuzione dei farinacei dalla dieta (sempre tenendo presente quali dovrebbero essere i principi base di una dieta sana: se siete dubbiosi non improvvisate ma rivolgetevi ad uno specialista), l’evitare di masticare chewing gum, l’assunzione di limone e l’utilizzo di collutorio per i risciacqui.