La salute del nostro corpo passa anche attraverso quella dei nostri capelli, così se ci sentiamo troppo stanchi e stressati, finiamo per perdere più capelli di quanti non dovremmo.

Anche gli sbalzi ormonali o un eccessivo uso della piastra possono danneggiare i capelli, e se il detto “Prevenire è meglio che curare” rimane sempre valido, dobbiamo partire da una buona alimentazione per evitare di peggiorare la situazione.

Banditi, dunque, caffeina, alcool, fumo e bibite gassate e no ai fritti e al junk food che causano infiammazioni del cuoio capelluto e stressano il capello. Anche il sale e lo zucchero sono un vero e proprio veleno per i nostri capelli, che – se esageriamo – tendono a spezzarsi e diventare fragili.

Anche il mercurio, contenuto nei frutti di mare, nel tonno, sgombro e pesce spada, ritarda la crescita della nostra criniera, ma niente paura… Gli alimenti che invece fanno benissimo ai capelli e contrastato la loro cadura sono moltissimi.

Fondamentale la vitamina C per le sue proprietà antiossidanti, quindi largo spazio ad arance, kiwi, fragole o ananas, e molto importante anche la vitamina A contenuta nelle uova: favorisce l’ossigenazione dei follicoli rafforzando i capelli.

Contro la caduta dei capelli, inoltre, è consigliato integrare anche biotina e acido folico: la prima si trova principalmente nel fegato, pane lievitato, nei cereali, e ancora nelle nocciole, piselli, crusca di frumento e banane. L’acido folico, invece, è presente in proteine come fegato di pollo, agnello, tacchino e legumi come ceci, fagioli e fagiolini.

Ferro, zinco e altri sali minerali sono da rintracciare nelle verdure a foglia verde come le bietole o gli spinaci ma anche in altri alimenti come asparagi, fichi, patate e melanzane. Va da sé che se il corpo è disidratato, anche i nostri capelli saranno sfibrati, spenti e faranno fatica a crescere: ricordatevi quindi di bere sempre almeno 8 bicchieri al giorno di acqua.