Questa varietà di sedano, definita “ortaggio da radice” perché quella è la sua parte edibile, si distingue proprio per la radice grossa, arrotondata e nodosa, la buccia grinzosa e la polpa di colore bianco. Il suo sapore più delicato rispetto alle coste di sedano aggiunge dolcezza e note di terra al sapore di base.

Il sedano rapa, chiamato anche “sedano di Verona”, è una varietà botanica particolare del sedano.

Il sedano rapa ha pochissime calorie: ricco d’acqua, contiene anche molte fibre, che favoriscono la regolarità del transito e, inoltre, alleviano il senso di fame.

Proprietà del sedano rapa

Il sedano rapa ha un aroma piuttosto forte, dovuto alla presenza di un olio essenziale, dall’azione diuretica e depurativa.

Il sedano rapa ha proprietà rimineralizzanti, essendo ricco di: selenio, calcio, ferro, fosforo, iodio, magnesio, manganese, rame, sodio. Contiene, inoltre vitamina A, vitamine del complesso B e vitamina C.  

Tra le sue proprietà, ricordiamo anche l’azione tonica, espettorante e digestiva.

Per questo motivo il sedano rapa viene consigliato alle persone con difficoltà digestive, in caso di astenia e per riprendersi durante una convalescenza.

È bene sapere però che, per la presenza di alcune proteine, il sedano rapa è un alimento potenzialmente allergizzante per quei soggetti sensibili e predisposti alle allergie alimentari.

Contiene vitamina K che può ridurre il rischio di malattie cardiache prevenendo l’accumulo di calcio nei vasi sanguigni. La K è importante anche per la salute delle ossa e, consumando questa rapa, la combini con anche una buona quantità di calcio:  è un ortaggio fondamentale per contrastare l’osteoporosi.

È poi classificato tra gli alimenti ricchi di fibre, che garantiscono una migliore digestione e aiutano l’intestino a essere meno pigro. La stessa fibra aiuta ad abbassare anche i livelli di colesterolo (di cui, tra l’altro, questo tubero è privo).

Il sedano rapa è anche:

  • fonte di vitamina B9 (rinnovo cellulare, molto interessante per le donne in gravidanza per lo sviluppo del feto e per i bambini in crescita, nonché per i convalescenti).
  • fonte di potassio (sistema nervoso, funzionalità muscolare, pressione sanguigna).
  • fonte di vitamina B1 (funzionalità cardiaca, energia, sistema nervoso) da crudo!

Come cucinare il sedano rapa

  • Se consumate il sedano rapa crudo in insalata, quindi, potete tagliarlo a fette sottili e condirlo con olio, limone e sale per gustarlo come contorno semplice e saporito. La sua consistenza è a metà strada fra quella della rapa e della carota, anche se un po’ meno croccante. Il sapore, invece, è moto intenso e richiama fortemente il sedano anche se con una nota leggermente meno intensa.
  • Se lo consumate cotto, sappiate che il sedano rapa può essere cucinato sia in padella che al forno ma anche al vapore oppure lessato in acqua non salata. In padella semplicemente ripassandolo, tagliato a fette, bastoncini o cubetti, con un fondo di olio, aglio (o cipolla) e sale in modo che rilasci la sua acqua di vegetazione e si ammorbidisca. Potendo essere consumato anche crudo, il grado di “lessatura” di questo ortaggio dipenderà dal vostro gusto: potete gustarlo più sodo e croccante oppure molto cotto, morbido e fondente, come le patate lesse.
  • Per la cottura al vapore, basteranno circa 10/15 minuti, anche qui dipenderà da quanto lo vorrete morbido. Con che cosa è possibile abbinare questo ortaggio delicato e che rende moltissimo nella sua parte edibile? Ecco alcuni suggerimenti: carote, castagne, cipolle, mela, noci, noce moscata, rafano, senape.

Insalata di sedano rapa: la ricetta

  • Pulite il sedano rapa eliminando le radici e la buccia esterna, lavatelo e asciugatelo
  • Con la grattugia per verdure tagliate a julienne il sedano rapa in una terrina
  • In una ciotola battete o frullate insieme la maionese, la senape, l’aceto balsamico, la salsa worchester, lo zucchero, una presa di sale, l’origano, il prezzemolo, fino ad avere una salsina omogenea.
  • Unite 2 cucchiai di olio e mescolate per incorporare alla salsina
  • Condite il sedano rapa, mescolate bene e servite l’insalata decorando con ciuffetti di prezzemolo