Alcune bevande possono aiutare a rendere più forte il nostro sistema immunitario, tra queste forse non avete mai sentito parlare del cosiddetto “sidro di fuoco”, una vera e propria “bomba” composta da diversi ingredienti e perfetta per scaldare anche le più fredde giornate invernali. Un sidro di fuoco vi farà passare sicuramente raffreddori e malanni invernali. Bisogna solo avere il coraggio di berlo. Ecco perché.

Questo antichissimo rimedio naturale è stato tramandato da generazioni. Vero toccasana contro i malanni di stagione, ha però un sapore terribile.

Master Tonic, bevanda tutta naturale e super benefica

A base di spezie e aceto, il sidro infuocato potenzia le difese immunitarie, stimola la digestione e riscalda nelle giornate più gelide; un aiuto per tenere lontano gli starnuti affidandosi solo a Madre Natura. La ricetta della bevanda, detta anche Master tonic, è stata tramandata oralmente per generazioni ed è stata poi recuperata e diffusa dalla celebre erborista americana Rosemary Gladstar.

Ingredienti per il sidro

Per il sidro di fuoco procuratevi: 1 cipolla, 10 spicchi di aglio, 2 peperoncini jalapeños, 1 limone non trattato, ½ tazza di zenzero fresco e ½ di rafano fresco grattugiati, 1 cucchiaio di curcuma in polvere e 2 di rosmarino essiccato, aceto di mele e miele; insomma, si comprende bene perché ci voglia coraggio a bere il tonico.

Come fare

Procedete così: mettete in un barattolo di vetro aglio, cipolla e peperoncino ben tritati. Aggiungete il succo e la scorza del limone, le radici grattugiate, la curcuma e il rosmarino;
coprite il tutto con abbondante aceto di mele; chiudete il barattolo e mettete a riposare per un mese in un luogo buio, avendo cura di agitare una volta al giorno; trascorso il mese, filtrate il composto.

Quando e come usarlo

Una volta pronto il vostro potente sidro, trasferitelo in una bottiglia da riporre nella credenza per usare all’occorrenza. Non appena avvertirete primi sintomi di raffreddore o influenza vi basterà assumere un paio di cucchiai per tornare come nuovi.