blank

La sinusite è una patologia del naso che può diventare davvero fastidiosa, se non trattata. Per alleviarne i sintomi, si possono provare dei rimedi naturali.

Sinusite: i rimedi naturali per combattere i sintomi

Il primo fra tutti vi è l’eucalipto che, grazie alla sua fragranza e alla sua proprietà lenitiva, è in grado di liberare le vie respiratorie.

Anche la menta può essere utile per ridurre i disturbi assumendola o tramite compresse oppure bevuta in infusi e tè aromatizzati. Un’altra erba fra i tanti rimedi naturali per curare la sinusite è la malva.

Infatti, le mucillagini contenute al suo interno sono in grado di creare una barriera tale da proteggere la mucosa dagli agenti esterni. Può essere assunta o per sumeffugi o in infuso.

Anche un prodotto tanto amato dalle nonne può rivelarsi un buon rimedio naturale per la sinusite: un cucchiaio di bicarbonato versato nell’acqua calda dei suffumigi libera le narici e aiuta sciogliere il muco.

Piantaggine: il rimedio fitoterapico più antico

La piantaggine (Plantago lanceolata) presenta una potente azione sfiammante, antibatterica ed espettorante che la rende un rimedio eccellente contro la sinusite.

Si tratta di una pianta erbacea perenne già usata nell’antichità (Plinio il Vecchio la definiva “erba magica”) per curare le infezioni e le infiammazioni respiratorie.

Ricca di glucosidi iridoidi, flavonoidi, mucillagini, tannini, pectine, e aucubina, la piantaggine è indicata anche per contrastare le infezioni da Staphilococcus Aureo, di cui blocca la proliferazione.

Si assume in tintura madre, nella dose di 40 gocce in mezzo bicchiere d’acqua due volte al giorno, fuori dai pasti. In alternativa, puoi preparare una tisana: metti in una tazza d’acqua bollente un cucchiaio di foglie secche di piantaggine e lascialo in infusione per 10 minuti.

Se ne possono bere fino a due tazze al dì, meglio se bevute calde per sommare l’effetto dell’infuso con quello del calore.