Il Solanum seaforthianum / Lycianthes seaforthianum (Solano) si inserisce nel gruppo di piante rampicanti sempreverdi. Le foglie del Solanum seaforthianum sono di color verde intenso, molto lunghe, in estate sbocciano fiori di color bianco, azzurro, rosa o porpora raggruppati in lunghe pannocchie pendule.

A seguire compaiono dei frutti rossi decorativi. Questa specie di Solanum non tollera il freddo e predilige posizioni in pieno sole.

Dove coltivare i Solanum da fiore

Originari dell’America centrale, non amano il freddo, sopportandolo solo fino a 5 °C.

Ciò significa che in ottobre nel Nord Italia vanno ricoverati in una stanza fresca (10-18 °C): la loro temperatura ideale è compresa tra 18 e 32 °C, ma resistono fino a più di 45 °C.

Non temono il vento, neanche salmastro.

Come si coltivano in vaso i Solanum da fiore

  • I solanum da fiore desiderano un’esposizione in pieno o mezzo sole perché a mezz’ombra fioriscono meno.
  • Il vaso deve essere in plastica, di diametro minimo di 40 cm per una pianta a cespuglio o alberetto alta 50 cm e di minimo 50 cm per S. jasminoides. Rinvasate ogni anno in marzo in una misura in più con un terriccio piuttosto leggero, sciolto, fertile, e con un drenaggio ottimale; per es., un terzo terra da giardino e due terzi terriccio universale, o metà substrato per piante da fiore e metà universale.
  • Annaffiateli abbondantemente e regolarmente tra maggio e settembre appena il terriccio si è asciugato, in quantità molto moderata negli altri mesi.
  • Concimateli in marzo, giugno e settembre con un prodotto granulare a lenta cessione per arbusti da fiore.
  • La potatura si effettua solo se necessaria per ridurre l’ingombro o per eliminare rami secchi, in novembre-dicembre.
  • Si possono moltiplicare per talea di ramo in maggio-giugno.

Malattie e parassiti dei Solanum da fiore

Hanno in genere pochi problemi: raramente il ragnetto rosso si manifesta su esemplari provati dal grande caldo unito allo stress idrico e alla scarsa ventilazione.