Solfiti oltre i limiti nei gamberetti surgelati: Sintomi dell’allergia del solfito

488

I richiami alimentari continuano e dall’inizio del 2020 sono davvero tanti: un altro allarme per un prodotto a causa di probabile presenza di allergeni. In questo caso l’azienda della grande distribuzione tedesca Metro ha pubblicato sul suo sito internet l’avviso di richiamo di un lotto di gamberetti rosa surgelati a marchio Medipesca per la presenza di solfiti oltre i limiti di legge.

Il prodotto coinvolto è stato distribuito in buste trasparenti da 500 grammi con il numero di lotto 9014280820 e la scadenza 28/02/2022. I gamberetti richiamati sono stati prodotti da Medipesca Srl (marchio di identificazione: IT2068CE) nello stabilimento di via D. Modugno 4 a Mazara del Vallo in provincia di Trapani. Per precauzione, si raccomanda, in particolare alle persone allergiche ai solfiti, di non consumare i gamberetti con il numero di lotto segnalato e restituirli al punto vendita d’acquisto.

Allergia ai solfiti

I solfiti sono sostanze chimiche utilizzate principalmente come conservanti negli alimenti, nelle bevande e in alcuni farmaci. Possono trovarsi naturalmente in alcuni alimenti come uva e formaggi stagionati. Vengono inoltre aggiunti a frutta secca e vino per prevenire il deterioramento causato dai batteri.

Sintomi dell’allergia del solfito

I sintomi dell’allergia del solfito possono essere delicati moderare molto raramente e severo. I sintomi importanti della solfito-sensibilità includono quanto segue:

  • Sintomi digestivi – diarrea, grappe di stomaco, vomitare e nausea
  • Sintomi di interfaccia – rossi e interfaccia che prude, eruzioni ed alveari
  • Sintomi respiratori – ansando (Respirare con difficoltà, con affanno), tosse, tenuta del torace
  • Ansia, pallore e debolezza
  • Lo shock anafilattico – si verifica molto raramente, è una reazione allergica particolarmente severa, che si manifesta solamente in alcune circostanze. Saperne riconoscere prontamente i sintomi risulta quindi essenziale per arrestare l’innesco di una cascata di eventi emodinamici che possono portare a morte del paziente.

.