Stare scalzi in casa durante la pandemia: i consigli degli esperti per evitare traumi ai piedi

75

La salute dei piedi è un tema molto importante ma spesso sottovalutato; i piedi sono fondamentali non solo per sostenere il corpo e mantenere l’equilibrio, ma anche per la circolazione venosa e linfatica. Infatti, camminando, il piede deve adattarsi al terreno e, così facendo, funge da pompa meccanica per il ritorno venoso.

L’arrivo della pandemia ha cambiato drasticamente le nostre abitudini anche nel modo in cui usiamo e teniamo i piedi. La chiusura di scuole, palestre, ristoranti e altre attività e il lavoro per molti prevalentemente da casa ha portato ad abbandonare l’abitudine a indossare con regolarità le scarpe, in favore di soluzioni più comode e pratiche legate all’ambiente domestico.

Stare scalzi o in pantofole leggere piuttosto che coi calzini può far sentire bene a breve termine, ma la mancanza di supporto per arco plantare e piede può aumentare il rischio di disturbi come fascite plantare (una delle cause più comuni di dolore al tallone, un dolore forte che di solito si verifica con i primi passi al mattino), metatarsalgia (quando la pianta del piede è indolenzita e infiammata) tendinite, unghie incarnite.

A mettere in guardia sono gli esperti della Mayo Clinic, evidenziando tutti i rischi che comporta non avere più un sostegno per l’arco plantare.

  • fascite plantare:  una delle cause più comuni di dolori al tallone, di solito compare con i primi passi al mattino, è l’infiammazione di una spessa fascia di tessuto che attraversa la parte inferiore del piede e collega l’osso del tallone alle dita del piede . Provoca un dolore lancinante
  • metatarsalgia: quando la pianta del piede è indolenzita o infiammata. I sintomi includono un dolore acuto, doloroso e bruciante che peggiora quando cammini o fletti il piede
  • tendine di Achille: lesione che si verifica per uso eccessivo della fascia di tessuto che collega i muscoli del polpaccio della parte posteriore della parte bassa della gamba fino all’osso del tallone. Il dolore associato alla tendinite di Achille inizia come un lieve dolore nella parte posteriore della gamba o sopra il tallone dopo la corsa o altre attività sportive
  • tendinite: infiammazione o irritazione del tendine di un piede, si caratterizza per un dolore sordo e lieve gonfiore. Può essere causato da una sovracompensazione o da correzione di altre condizioni.

Camminare senza scarpe, infatti, espone a rischio lesioni i piedi. Per questo motivo bisognerà fare molta attenzione.

“Le scarpe – evidenziano – fanno molto di più che sostenere l’arco plantare e il piede. Lo proteggono da lesioni, come ad esempio quelle in cui si può incorrere calpestando un oggetto appuntito”. Per evitare rischi, il consiglio è rimuovere il disordine e le cose accumulate sul pavimento prima che un dito del piede ci impatti.

“L’importanza di indossare scarpe da ginnastica di supporto – aggiungono poi gli esperti – durante l’allenamento a casa non dovrebbe essere minimizzata”. Una scarpa dovrebbe fornire ammortizzazione e sostenere l’arco plantare. Diversi studi hanno dimostrato che non esiste una scarpa migliore o un particolare tipo di piede e il comfort e la calzata adeguata dovrebbero essere i criteri principali da utilizzare quando si scelgono nuove scarpe da ginnastica”. Così come nell’esercizio non andrebbe dimenticato il momento dello stretching, dell’allungamento, per evitate lesioni e rigidità.