vivere in gabbia

Le innaturali concentrazioni metropolitane

Le innaturali concentrazioni metropolitane non colmano alcun vuoto, anzi lo accentuano. L'uomo che vive in gabbie di cemento, in affollatissime arnie, in asfittiche caserme è un uomo condannato alla solitudine. Eugenio Montale

Altre Notizie