piedi secchi sono una condizione molto diffusa sia nelle donne che negli uomini. Oltre ad avere ripercussioni negative a livello estetico, se trascurata questa problematica può causare dolore e portare al manifestarsi di complicazioni.

Avere cura dei piedi è quindi importante per prevenire la comparsa dei sintomi caratteristici dei piedi secchi: pelle tesa, talloni screpolati, ispessimento della cute, calli e ragadi, ossia tagli dolorosi che possono provocare sanguinamento.

Cosa si può fare, allora, per mantenere i propri piedi morbidi, sani e belli? Scopriamo insieme le cause di questo problema, i metodi per prevenirlo e i rimedi per talloni screpolati e piedi secchi.

Qualora questa problematica fosse già presente, si possono adottare alcuni rimedi per piedi secchi e screpolati che costituiscono una routine di cura da praticare anche più volte a settimana, diminuendo la frequenza mano a mano che la situazione ha un miglioramento.

Talloni screpolati: rimedi naturali

Ma se siete abituati ad avere spesso la pelle secca in prossimità dei vostri talloni, potete provare questo rimedio. Tutto quello che vi serve è del latte e del bicarbonato di sodio. In particolare, 3 tazze di latte e 3 cucchiai di bicarbonato.

Il procedimento è molto semplice: scaldate un po’ il latte, non troppo perchè deve andare a contatto con i vostri piedi, poi versatelo in un contenitore che possa accogliere anche i vostri piedi. Fate dei piccoli massaggi per qualche minuto prima di usare il bicarbonato per trattare direttamente la parte ruvida e screpolata. Rimanete ancora un po’ nel latte e poi sciacquate tutto con acqua tiepida. Per finire il consiglio è quello di applicare comunque una crema idratante.

Farlo due volte a settimana vi permetterà di cullarvi in questo benessere e di avere dei piedi dalla pelle morbida, idratata, senza crepe e senza nessuna zona più spessa, gialla, più ruvida o dura. Si tratta di prodotti del tutto innocui, quindi una prova non farà male. Certo, mai esagerare.

Il trattamento per riconquistare una pelle dei piedi liscia e morbida prevede più fasi:

Pediluvio piedi secchi: il primo step consiste nell’ammorbidire la cute secca e screpolata immergendo i piedi in acqua calda e tenendoli a bagno per venti minuti. Per potenziare l’azione del pediluvio si può aggiungere all’acqua del sale grosso, un sapone per il corpo delicato o qualche goccia di olio essenziale di menta o eucalipto.

Esfoliazione: dopo il pediluvio si procede alla rimozione della pelle indurita strofinando la cute con una pietra pomice o con un’apposita lima abrasiva per i piedi. Una volta terminata questa fase occorre sciacquare i piedi eliminando i residui di cute rimossa.

Maschera piedi: dopo aver asciugato la pelle si può applicare una maschera idratante con un prodotto cosmetico specifico oppure – per chi preferisce un rimedio naturale – si può effettuare un impacco con della polpa di banana molto matura e precedentemente schiacciata. L’impacco dev’essere lasciato in posa per circa 10 minuti.

Idratazione: dopo aver tolto la maschera e lavato i piedi, si può garantire un’idratazione duratura alla cute applicando una crema per piedi secchi.

Soia e mandorle per i piedi secchi: Per rendere più agevole il massaggio e far scorrere meglio le dita delle mani sui piedi, prepara un balsamo naturale a base di lecitina di soia e olio di mandorle. Sciogli 20 g di lecitina di soia in mezzo litro d’acqua distillata e unisci l’olio di mandorle, precedentemente scaldato a bagnomaria. Conserva in un barattolo di vetro e, prima dell’uso, riponi in frigorifero per un paio di settimane.

Provate a fare in casa delle creme, ecco dei rimedi semplici da preparare.

Crema per talloni screpolati con banana e limone
Per preparare questa crema vi servono 1 banana ben matura e il succo di mezzo limone. Sbucciate e affettate la banana, schiacciatela con una forchetta fino ad avere un composto cremoso. Aggiungete il succo di limone, mescolate con cura, applicate la crema sui talloni, tenetela in posa per mezz’ora, sciacquate, asciugate e infine applicate un velo di crema idratante per piedi. Fate questo impacco almeno 3 volte alla settimana e vedrete che risolverete velocemente il problema.

Crema per talloni screpolati con burro di cacao
Il burro di cacao è noto per le sue proprietà emollienti e spesso viene usato proprio per nutrire e ammorbidire la pelle dei piedi. Per preparare questa crema servono: 100 gr di burro di cacao, 15 grammi di olio di mandorle o di cocco, 5 grammi di olio essenziale tea tree. Fate sciogliere a bagnomaria il burro di cacao, togliete dal fornello, aggiungete gli oli essenziali, mescolate con cura, lasciate raffreddare e poi applicate questa emulsione tutte le sere sui talloni prima di coricarvi.

Rimedio per talloni screpolati con olio e limone
Un altro efficace rimedio si ottiene mescolando 2 cucchiai d’olio di oliva con 2 cucchiai di succo di limone, aggiungete poi gradualmente del bicarbonato di sodio, fino a ottenere un composto dalla consistenza cremosa, spalmatelo sui talloni e lasciate agire per mezz’ora. Questo composto può essere usato come impacco, ma anche come scrub.

Per chi non ha tempo
Non avete tempo per preparare queste creme? Nessun problema, optate per qualcosa di subito pronto e pratico.Fate un impacco a base di burro di karité: basta scaldare un piccolo quantitativo di burro con le mani e applicarlo sui talloni, massaggiando fino al completo assorbimento. Se lo fate prima di andare a letto, indossate dei calzini in cotone in modo e lasciate agire per tutta la notte. Altro ingrediente prezioso è il miele, molto efficace anche in caso di pelli particolarmente secche. Basta applicarlo sui talloni, lasciarlo agire per mezz’ora e risciacquare.