Terremoto in Croazia magnitudo 6,4: scossa avvertita in tutta Italia

112

La terra trema di nuovo in Croazia e si fa sentire anche nel nostro Paese. Un terremoto di magnitudo 6,4 avvenuto vicino alla capitale Zagabria è stato avvertito in Italia, lungo la costa Adriatica, da Trieste all’Abruzzo, secondo quanto riportato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia citato da Ansa.

Terremoto in Croazia, scossa avvertita in tutta Italia: le segnalazioni da nord a sud

Dal Nord-est fino a Napoli, passando per l’Emilia-Romagna, il terremoto è stato avvertito in tutta la Penisola. Segnalazioni sono arrivate in città come Milano, Bologna, Padova e Verona. Tanta la paura tra la popolazione ma al momento non si registrano danni né feriti.

Molti cittadini in Friuli-Venezia Giulia sono scesi in strada dopo aver avvertito il prolungato movimento sismico. La sala operativa della Protezione civile regionale è in contatto con tutti i municipi mentre i quattro Comandi provinciali dei Vigili del fuoco sono in allerta, ma non si registrano al momento chiamate di soccorso.

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, non ha partecipato alla consueta conferenza stampa sulla situazione Covid in Veneto per accertarsi delle conseguenze del terremoto in Croazia. Il punto stampa sull’emergenza coronavirus si tiene nella sede della Protezione civile del Veneto, quindi nello stesso edificio dove ha sede anche l’unità di crisi per i terremoti.

La scossa è stato sentita a Bolzano e ha provocato paura anche in alcuni quartieri di Napoli, dove ai piani alti delle abitazioni delle zone collinari i lampadari hanno oscillato a lungo. In Veneto sono diverse le segnalazioni giunte ai Vigili del Fuoco che al momento però non registrano danni a cose o strutture.

Terremoto in Croazia, scossa avvertita in tutta Italia: i danni in Croazia

L’epicentro del forte scossa di terremoto è stato individuato vicino a Petrinja, una cinquantina di km a sud di Zagabria, una zona già colpita nelle ultime ore da altre scosse sismiche. I media locali riportano gravi danni nella città, con il crollo di interi edifici, tra i quali un ospedale e un asilo, oltre all’interruzione di elettricità e linee telefoniche. Per adesso sarebbe stata segnalata almeno un vittima, si tratterebbe di un minore.

Il terremoto è stato avvertito in tutta la Croazia, con la capitale finita in black-out, ma anche in Serbia e Bosnia-Erzegovina. In via precauzionale è stata chiusa la centrale nucleare centrale di Krško in Slovenia.

Il premier croato Andrej Plenkovic parlando al telefono con la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen, ha ricevuto promesse di aiuti urgenti e sostegno da parte dell’Unione europea. “Siamo pronti ad fornire aiuto, ho pregato il commissario Janez Lenarcik di recarsi in Croazia non appena la situazione lo consentirà“, ha detto von der Leyen, come riferito dai media locali.